Turate

Turate, Nando Dalla Chiesa parla della piovra alla Casa Militare Umberto I°

P1060589L’Associazione “Progettiamo Turate”, in collaborazione con la Casa Militare Umberto I che ha reso disponibile il Salone delle Feste, ha organizzato un incontro con Nando Dalla Chiesa, figlio del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e professore di Sociologia della criminalità organizzata all’Università degli Studi di Milano.

Da anni Dalla Chiesa si occupa delle infiltrazioni mafiose che hanno colpito anche il nord Italia. E tema della serata è stata, appunto, la presenza delle mafie al nord. Con speciale riferimento alla ’ndrangheta. I cambiamenti in corso in Lombardia. L’inchiesta di San Luca, capitale mondiale della famosa organizzazione criminale.

San Luca come Sedriano, il primo comune lombardo sciolto per mafia. Perché ormai non c’è più differenza tra nord e sud. “La colonizzazione sta nel pensiero”, queste le parole di Dalla Chiesa. Tutto si divide tra “ciò che è Calabria e ciò che lo diventerà”. Quindi un’organizzazione criminale che non investe ma “colonizza”. Ed è tutta una questione di “relazioni”, che diventano i veri valori, al posto del denaro. La strategia. La sanità.  E tanti casi per raccontare a un pubblico di più di cento persone che la ’ndrangheta è dappertutto. Che non dobbiamo pensarla nelle menti di signori inglesi in doppiopetto ma come una volta, con la coppola e la lupara. “Sappiamo dove sono. Ci hanno sviato. Ci hanno fatto credere di dover combattere un nemico che ci auto-immaginiamo”. “Ma non è così”- conclude Dalla Chiesa – “Si riconoscono. E La conoscenza è una forza produttiva. Finchè una tessera di partito conta più dello Stato, non ci libereremo mai dalla mafia”.

Tante le domande del pubblico a fine conferenza. Craxi e Andreotti e le loro responsabilità nell’assassinio del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. Consigli ai cittadini. I pentiti minori. Omicidi in Lombardia. E ancora le mentalità compatibili con la mafia. A concludere la serata una frase di Giovanni Falcone: “La mafia è un fatto umano. Come tale ha un inizio. E avrà una fine”.

 

21 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi