Regione

Regione, parte Forza Italia e Mantovani elogia il Cavaliere. Bufera in Aula

consNon è stata tra le migliori la partenza dei nuovi gruppi dopo la morte del Pdl. Una partenza che ha visto un’Aula divisa, con gruppi d’opposizione che abbandonano i banchi per protestare contro l’intervento del vice di Maroni, Mario Mantovani, per lanciare il nuovo gruppo di Forza Italia. In Aula è risuonato un discorso su Silvio Berlusconi che è apparso ben poco attinente alla ragione dell’intervento, la nascita del nuovo gruppo della nuova Forza Italia.

“Lasciatemi fare qualche considerazione non sul leader di Forza Italia – ha detto Mantovani parlando dai banchi del suo gruppo -, ma sul cittadino lombardo Silvio Berlusconi”. E così il vicepresidente ha rimarcato come il Cavaliere sia stato oggetto di un “accanimento giudiziario di vent’anni”. A quel punto il Movimento 5 Stelle  e il Pd (ma in Aula è restato il capogruppo Alessandro Alfieri) hanno abbandonato l’Aula per protesta. 

Durissime le reazioni dell’opposizione. Per il capogruppo del Pd, Alessandro Alfieri, in Aula si è ascoltato un “comizio politico”, che ha portato ad una “santificazione” di Berlusconi. “Massima solidarietà per il travaglio che state passando, ma è preoccupante vedere le vostre tensioni scaricate sul lavoro dell’amministrazione e dei consiglieri regionali”. Duro attacco anche da parte del Movimento 5 Stelle: “vergognoso che si utilizzi l’aula per far partire una campagna elettorale pro Berlusconi, siamo stufi di sentir parlare di un pregiudicato che ha messo la propria persona davanti alle emergenze di un paese disastrato grazie a un malgoverno di cui ha la responsabilità” ha commentato Paola Macchi, portavoce capogruppo dell’M5s.

19 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi