Varese

Varese, alla Nannini il premio Le parole della musica. Ma nessun contatto con i fans

OLYMPUS DIGITAL CAMERAAffollata da subito la Sala Napoleonica dai fans di Gianna Nannini. Poltrone occupate anche nella sala collegata in video. Grande attesa per l’arrivo della rockstar senese, scelta per uno dei riconoscimenti collegati con il Premio Chiara, “Le parole della musica”. Un prestigioso riconoscimento già consegnato, negli scorsi anni, a Francesco Guccini, a Paolo Conte, al mitico Liga. Una targa istituita dal Chiara in collaborazione con il sanremese Club Tenco. La rocker arriva con qualche minuto di ritardo, annunciata da un video e da una gallery di immagini in bianco e nero che si succedono mentre il pubblico, soprattutto quello della seconda parte della platea (quella senza posti riservati), è sempre più emozionato.

Poi, annunciata dal giornalista Vittorio Colombo, all’improvviso entra la Nannini. Entra dal fondo della sala, mentre esplode il pubblico, applausi, urla. Gianna Nannini sale sul palco e saluta, sorride, abbraccia i giornalisti sul palco. E poi inizia a raccontarsi, parlare della propria carriera, delle sue avventure culturali e musicali. Gianna si siede al centro e non rinuncia mai a fare battute, che intervallano parole rapide, che si alternano a video che vengono proiettati sul maxi-schermo.

Gianna entra subito nel merito dei temi del premio conferito dagli Amici di Piero Chiara. “Il rock è una comunicazione immediata ed aggressiva – dice la Nannini -, con parole che non devono essere troppo descrittive. Io stessa qualche volta mi accorgo di esagerare”. La rocker arriva a parlare, per quanto la riguarda, di “una scrittura automatica, al punto che mi chiedo come faccio a scrivere i testi”. Ma per quanto riguarda le parole, la Nannini fa un parallelo affascinante, ricordando un lontano duetto con Guccini: “Entrambi abbiamo esperienza dell’ottava rima, il modo di fare versi a braccio, attingendo ad una cultura, un’improvvisazione come quella del rapper”. Da qui il rapporto con il rapper milanese Fedez per “Nuvole di fango”, la canzone che presenta uno stupendo duetto rap-rock con Gianna Nannini. “E’ il futuro della musica italiana” dice la Nannini del rapper.

Le parole sono parte integrante della musica della Nannini, al punto che, come rivela la rocker alle Ville Ponti, lei ama lavorare spalla a spalla con gli scrittori. “Hanno un’altra visione, una poetica diversa rispetto alla canzone che è breve”. Gianna racconta del suo rapporto con la “cannibale” Isabella Santacroce, un rapporto che, col tempo, è diventata una vera amicizia. E poi c’è una scrittrice “cult” per la Nannini: la grande Elsa Morante.

Gianna non dimentica il cinema, il suo lavoro con Gabriele Salvatores (indimenticabile la Nannini in Sogno di una notte d’estate nella parte di Titania). La sua partecipazione, come testimonial, all’iniziativa Rai “Italy in a Day”, tanti video girati con ogni mezzo in tutta Italia da cui il regista milanese ricaverà una pellicola collettiva. Ma il punto d’approdo, come ha raccontato la rockstar, è l’impegno civile, la mobilitazione in favore di Greenpeace, l’impegno nel mondo del vino di qualità e il rapporto con Oscar Farinetti.

Al termine della conversazione, Gianfranco Tosi, Bambi Lazzati e Romano Oldrini premiano Gianna Nannini, tra flash e applausi. Gianna ringrazia e poi guadagna rapidamente l’uscita. Nulla da fare per i fans: fanno la coda, attendono davanti alla porta chiusa, poi, un po’ delusi, se ne vanno.

 

 

 

 

FOTO

17 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, alla Nannini il premio Le parole della musica. Ma nessun contatto con i fans

  1. gloria il 26 novembre 2013, ore 16:49

    gianna sei la persona piu’ grande del mondo. Perche’ in Italia i nostri poitici, manager,banchieri ecc ecc non assomigliano a te. Scusa visto che sei una mamma fantastica aiuta la coppia di Mirabello a Torino .Togliere loro la figlia e’ stato orribile .Ma chi sono loro che si permettono di giudicare . La piccola oggi ha tre anni proprio come la tua bellissima Penelope.Buon Compleanno dolce Penelope.

Rispondi