Varese

Varese, il Comune annuncia: Villa Mylius ristrutturata per 30 anni a Marchesi

mylius1Colpo di scena, questa mattina, in Comune a Varese. Nella riunione della giunta Fontana si è acceso il semaforo verde per la riqualificazione di Villa Mylius, la famosa dimora donata dalla famiglia Babini Cattaneo a Palazzo Estense. La villa che sorge in uno dei parchi più prestigiosi della città, secondo il progetto che ha in mente il Comune, diventerebbe la sede della Fondazione Gualtiero Marchesi che per una trentina d’anni la gestirebbe. Una vicenda lunga, che ora sembra avviarsi a compimento.

E’ stato lo stesso sindaco Attilio Fontana a disegnare il futuro di Villa Mylius. Un progetto che si riaffaccia dopo che un auditorium, richiesto dalla Fondazione Marchesi e bocciato dalla Soprintendenza, aveva bloccato il progetto. Ora se ne riparla e se ne riparla con cifre di tutto rispetto: alla ristrutturazione della Villa parteciperebbe il Comune (con 500 mila euro), la Provincia (con altri 500 mila euro) e il Pirellone, che nel progetto investirebbe un milione e mezzo di euro. Agli enti pubblici si affiancherebbe lo stesso Marchesi che, attraverso due fondazioni diverse, metterebbe sul tavolo altri 600 mila euro. Dunque, una grande opera che, in sinergia, restituirebbe alla città un edificio di grande pregio.

Con queste premesse il Comune parteciperebbe al bando Cariplo che, in scadenza tra tre giorni, può coprire fino a metà delle risorse. Super-cifre in un momento di spending review e di tagli, necessarie del resto visto che in passato si parlava di 4 milioni di euro per ristrutturare la Villa. Ma per farci cosa? E’ lo stesso sindaco Fontana a scoprire le carte: “La Villa, una volta ristrutturata, può ospitare una scuola di alta cucina di Marchesi e una accademia musicale”. Un progetto che il primo cittadino non nasconde guardare ad Expo. “Partendo subito con i lavori, come chiede la Fondazione Cariplo, si riuscirebbe a riqualificare almeno un piano della Villa per offrire uno spazio ad alcuni grandi eventi di Expo”. E poi ripartirebbe il progetto di un parcheggio interno alla Villa, che tante polemiche aveva sollevato.

12 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, il Comune annuncia: Villa Mylius ristrutturata per 30 anni a Marchesi

  1. Ombretta Diaferia il 12 novembre 2013, ore 15:49

    quanti condizionali…

  2. Gigliola il 12 novembre 2013, ore 19:07

    TANTI CONDIZIONALI UNA SOLA CERTEZZA …. ADDIO VILLA CHE SARA’ PER 30 ANNI! NELLA MANI DI UN PRIVATO …. MA SE NON CI SONO I DANE’ MELGIO (S)VEDERE ….

Rispondi