Varese

Varese, nonostante il gelo pienone di varesini alla Festa di San Martino

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl meteo è stato clemente verso una delle feste tipiche varesine più amate. Qualche spruzzo di pioggia alla mattina, ma nel pomeriggio la pioggia si è fermata, consentendo il tranquillo svolgimento della manifestazione dal titolo “Festa di San Martino. Preziosità, sapori, festa e fantasia” davanti alla chiesetta dedicata al santo di Tours in piazza Cacciatori delle Alpi, cuore della popolare ricorrenza. Che, tuttavia, ha richiamato numerosi banchi collocati lungo via Dandolo.

Non c’è stata pioggia, ma il vento soffiava gelido nel pomeriggio. Eppure il Comitato organizzatore, presieduto da Alessandro Milani, è riuscito ugualmente ad animare le molte ore della festa. A partire da Vincenzo Bifulco, presidente Actl e membro del Comitato organizzatore, che ha tenuto viva l’attenzione dei numerosi presenti, vera “voce fuori campo” della festa, oltre naturalmente ad esibirsi in suggestivi brani musicali. Ad affiancare “Vic”, erano presenti in piazza Angelo Antonetti e Angelo Monti, quest’ultimo ottimo dicitore dei versi della poesia “San Martino” di Giosuè Carducci. Alle tastiere anche Mario Viganò (nella foto, da sinistra, Bifulco, Fontana, Antonetti e Monti).

Nel pomeriggio si è svolta, ancora una volta, la cerimonia dell’arrivo a cavallo di San Martino e del dono del suo mantello al povero. Una scena che quest’anno ha assunto una particolare solennità: quattro i cavalli e i cavalieri, nelle vesti dei centurioni romani, sono partiti, accompagnati dal Corpo musicale “Libertà” della Rasa, da piazza XXVI Maggio. Il corteo, giunto da via San Martino, ha incontrato il povero e a lui è stato donato il mantello. Il tutto sotto la vigilanza, attenta e discreta, degli Angeli Urbani.

Dopo il corteo storico, è stato il momento della maxi Risottata Benefica, i cui proventi saranno destinati alle opere benefiche varesine. Quattro cuochi  si sono impegnati al massimo per cucinare il risotto che, con un buon bicchiere di vino rosso, è stato distribuito ai tanti partecipanti. Alla Risottata non è voluto mancare – come è tradizione – il sindaco di Varese, Attilio Fontana. Prima di fare un brindisi, il sindaco ha espresso i sentimenti di gratitudine della città agli organizzatori, che sono intervenuti per voce del presidente del Comitato, Milani. Oltre al sindaco, è giunta alla Risottata anche l’assessore allo Sport e Rioni, Maria Ida Piazza.

La festa del santo cade in realtà lunedì 11 novembre: alle ore 11 è in programma la Santa Messa nella chiesa di San Martino con accompagnamento della corale “Il Grappolo”, mentre alle ore 16, presso l’antica chiesa di San Carlo, in via Dandolo al 6, un interessante confronto sulle iniziative a favore dei poveri, a cui parteciperanno le diverse realtà del volontariato e del non profit.

FOTO

10 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi