Varese

Varese, il Pd cittadino elegge il segretario. Sarà una spina nel fianco dei renziani?

pd_bandieredDopo il congresso provinciale del Pd di Varese che ha incoronato il renziano Samuele Astuti, ora tocca al congresso cittadino, un momento di confronto che dovrebbe prendere una piega completamente diversa, con un capovolgimento di fronti.

L’assise cittadina del Pd è in programma a Varese, presso il De Filippi, sabato 9 novembre alle ore 15. Come da regolamento, il nuovo segretario cittadino che succede a Roberto Molinari, segretario dalla fondazione del Pd, verrà eletto dalla platea dei “grandi elettori” composta dai quattro segretari dei circoli di Varese, dai 38 componenti dei direttivi di circolo tutti rinnovati domenica 27 ottobre e dai sette consiglieri comunali del Pd di Varese. Coloro che fanno parte di questa assemblea dovrà decidere chi eleggere nuovo segretario del Pd cittadino di Varese: Luca Paris o Alessandra Buccella.

A dire la verità, per come sono andate le cose nella tornata elettorale delle primarie, Paris appare come il candidato nettamente favorito: infatti nei quattro circoli cittadini del Pd varesino, sono stati eletti i quattro segretari di circolo collegati a Paris, ovvero l’avvocato Francesca Ciappina (circolo 1), Michele Di Toro (circolo 2), Pino Tuscano (circolo 3) e Rossella Di Maggio (circolo 4). Candidati segretari, quelli poi eletti, che hanno accumulato più del doppio dei consensi rispetto ai candidati collegati alla Buccella. 

Dovrebbe essere dunque una strada in discesa, quella di Paris, varesino di 45 anni, sposato, due figlie, funzionario nel Comune di Saronno, anche se in politica mai dire mai. Se comunque Paris fosse eletto nuovo segretario cittadino, il Pd cittadino di Varese non sarebbe investito dalla piena renziana, che – per restare al solo livello locale – riguarderebbe regionale e provinciale, ma non il capoluogo di provincia, che potrebbe costituire un interessante laboratorio per la scelta del prois

 

 

 

8 novembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi