Varese

Varese, non dimenticare la varesina “ad honorem” Alda Merini. Targa al Sacro Monte

alda_meriniIl consigliere comunale di Varese, Alessio Nicoletti, scende in campo sulla figura della poetessa Alda Merini (nella foto), cittadina onoraria di Varese, come forse hanno dimenticato i più, a partire dagli stessi politici.

Alla vigilia dell’anniversario della scomparsa di Alda Merini, notissima poetessa e cittadina onoraria di Varese, “invitiamo (come già fatto negli anni precedenti ) – dichiara il presidente di Movimento Libero – l’Amministrazione Comunale di Varese a non dimenticare la scrittrice, proponendo nuovamente di collocare una targa in sua memoria al Sacro Monte”.

“Una proposta – continua Nicoletti –  che avrebbe un alto significato simbolico, non solo perché il Sacro Monte di Varese è una dei luoghi più belli e suggestivi della Lombardia, ma anche e soprattutto perché la cittadinanza onoraria ad Alda Merini fu conferita nel 2005 proprio per un’iniziativa svolta nell’ambito delle celebrazioni del quattrocentesimo anno della Via Sacra del Sacro Monte di Varese. Una presenza, quella della Merini, che favorì senza dubbio la valorizzazione del Sacro Monte, dove oggi chiediamo di collocare una targa in sua memoria per ricordarla per sempre”.

Conclude Nicoletti: “Volutamente usiamo le stesse parole degli anni precedenti, sperando di aver maggior successo”.

 

31 ottobre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, non dimenticare la varesina “ad honorem” Alda Merini. Targa al Sacro Monte

  1. ombretta diaferia il 31 ottobre 2013, ore 16:42

    la città dovrebbe pullular di ricordi e celebrazioni culturali.
    ma per lei mi piaceva tanto l’idea del laghetto dei giardini… e non ricordo neppure chi lo propose…

Rispondi