Regione

Regione, dote agli over 50 per tornare sul mercato del lavoro

trans150 mila inoccupati in Lombardia hanno più di 50 anni. Per contrastare la disoccupazione e favorire il reinserimento lavorativo di questa fascia di cittadini, il Consiglio regionale ha approvato questa mattina la risoluzione presentata dal consigliere regionale Luca Ferrazzi (Maroni Presidente), Presidente della VII Commissione Cultura, istruzione, formazione, comunicazione e sport”.

Il documento, già approvato all’unanimità in Commissione, chiede “Azioni di formazione continua e permanente volta all’inserimento o reinserimento di disoccupati o inoccupati over 50 nel tessuto produttivo”. “Questa proposta di risoluzione parte dalla fotografia dell’esistente che vede nella nostra Regione 150.000 inoccupati over 50 – ha spiegato Ferrazzi in Aula – . Oggi chiediamo di ristipulare per il 2014 l’accordo con Anci per la formazione continua, garantendo l’accesso alla dote non più solo ai cittadini tra i 18 e i 35 anni. Per questo l’auspicio è che venga mantenuto il contributo regionale di 500.000 euro ma possibilmente anche raddoppiato. E’ fondamentale inoltre prevedere il riconoscimento del percorso formativo a fini pensionistici”.  Il precedente bando del 2012 aveva consentito l’avvio di 434 progetti di formazione distribuiti in 150 Comuni.

Nel dibattito in Aula si sono espressi a favore Luca Del Gobbo (PdL), Jacopo Scandella (PD), Antonio Saggese (Maroni Presidente), Paola Macchi (M5S), Francesca Brianza (Lega Nord), Riccardo De Corato (Fratelli d’Italia). Il 13 giugno 2008 Regione Lombardia e Anci avevano sottoscritto un Protocollo d’intesa per migliorare le strategie e gli interventi di programmazione regionale e locale e nel 2010 e nel 2012 era stati firmati accordi per la cosiddetta “Dote Comune”, contributi per la realizzazione di percorsi di formazione/orientamento attraverso tirocini extra-curriculari per giovani tra i 18 e 35 anni.  Ora la proposta di risoluzione mira ad estendere la “dote” anche agli over 50.

 

22 ottobre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi