Stoccolma

Nobel per la fisica al britannico Higgs, “papà” della “particella di Dio”

images (23)Il Nobel per la fisica 2013 è stato assegnato al belga François Englert (81 anni), della Libera Università di Bruxelles, e al britannico Peter W. Higgs (85), dell’Università di Edinburgo. Entrambi, in modo indipendente hanno previsto l’esistenza del bosone di Higgs,particella che consente alla massa di esistere nell’universo. Ai due scienziati il premio di 8 milioni di corone svedesi (1,25 milioni di dollari).

“La teoria premiata è una parte centrale del Modello Standard della fisica delle particelle, che descrive la materia di cui è costruito il mondo – spiega motivazioni l’Accademia Reale delle Scienze della Svezia.  - In base al Modello Standard tutto, dai fiori alle persone alle stelle ai pianeti è costituito di pochi mattoncini: le particelle di materia”.

Il bosone che ha preso il none da Higgs, è stato definito impropriamente “la particella di Dio”. Englert e Higgs hanno teorizzato l’esistenza del bosone in modo indipendente nel 1964. I l bosone teorizzato dal fisico britannico è comparso per la prima volta in un articolo pubblicato dalla rivista Physical Review Letters. 

 

 

8 ottobre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi