Busto Arsizio

Busto Arsizio, Premio Chiara, in dialogo sul D’Annunzio dello scrittore luinese

Lo scrittore Gabriele D'Annunzio

Lo scrittore Gabriele D’Annunzio

Il Premio Chiara-Festival del Racconto continua ad approfondire l’opera di Piero Chiara in questa edizione del centenario della nascita. E dopo il grande convegno internazionale che, tra Luino e Varese, ha indagato i molti lati dello sctrittore luinese, tra cui quello del rapporto con Casanova, ora un incontro mette al centro l’altro grande personaggio affrontato da Chiara: Gabriele D’Annunzio.

Sabato 5 ottobre a Busto Arsizio, presso Villa Calcaterra, via Magenta 70, alle ore 18, è in programma un appuntamento dedicato all’opera Vita di Gabriele D’Annunzio di Piero Chiara, sulla quale dialogano il collaboratore scientifico della Biblioteca Cantonale di Lugano, Luca Saltini, e Andrea Giacometti, direttore del quotidiano online “Varesereport”.

Un dialogo che verterà sulla biografia seria e documentata in cui c’è tutto d’Annunzio. Ci sono i suoi rapporti con le donne, ma anche quelli con gli uomini politici del suo tempo, con gli intellettuali e gli artisti dell’epoca. Ci sono le sue avventure erotiche, ma anche le sue molteplici avventure spirituali e artistiche e le sue imprese eroiche. C’è il Superuomo che vive la sua ‘vita inimitabile’ e che compone Il Fuoco o le liriche di Alcyone o le pagine del Notturno , ma c’è anche l’uomo sopravvissuto a se stesso e al suo MANCA QUALCOSA? creativo che conosce la triste e dolorosa decadenza degli anni del Vittoriale. C’è, infine, nel libro, accanto alla storia puntualmente ricostruita della vicenda umana e artistica di d’Annunzio, la storia di tutta l’epoca che ha fatto da sfondo a quella vicenda. Tutto ciò, naturalmente, raccontato alla maniera colloquiale, smaliziata e ‘leggibile’ di Piero Chiara.

Luca Saltini dopo la laurea in filosofia all’Università Cattolica di Milano ha conseguito il Dottorato di ricerca in Lettere presso l’Università di Ginevra. Ha compiuto attività di ricerca pubblicando saggi storici e di critica in rivista e volume. Collabora con diversi periodici svizzeri e italiani con articoli di carattere culturale e testi di narrativa. Attualmente è collaboratore scientifico della Biblioteca cantonale di Lugano. Tra le sue pubblicazioni, il volume Il viaggiatore della parola. G.B. Angioletti (1896-1961) (Locarno 2007) è stato insignito del premio letterario internazionale Cesare Angelini. Si interessa di narrativa per l’infanzia e ha pubblicato in rivista e volume oltre 200 racconti e un romanzo.

Andrea Giacometti , giornalista professionista, nato a Bologna, è stato responsabile della pagina di Cultura e Spettacoli del settimanale varesino “ Luce ” e ora è direttore del quotidiano on line “Varesereport ”.

3 ottobre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi