Varese

A Busto e Varese “La violenza non è uno sport”. Il Coni in campo

La presentazione dell'iniziativa in Comune a Varese

La presentazione dell’iniziativa in Comune a Varese

“La violenza non è uno sport” è l’iniziativa organizzata dal Coni provinciale a Busto Arsizio e a Varese. Si parte con Busto Arsizio venerdì 4 ottobre, alle ore 21, presso i Molini Marzoli, quando si svolgerà un confronto tra Luciana Ruffinelli, ex assessore allo Sport al Pirellone, e le esponenti dell’Associazione EvA Onlus, associazione di volontariato, costituitasi sul territorio di Busto Arsizio, il cui scopo è farsi parte attiva nella costruzione di progetti sociali e culturali per favorire le pari opportunità alla donne e impegnarsi nella lotta alla violenza alle donne.

Sabato 5 ottobre, con la collaborazione del Comune, dell’Agenzia del Turismo e del Ponte del Sorriso Onlus, le iniziative si sposteranno a Varese. A presentare le proposte in programma nel capoluogo, questa mattina, sono stati l’assessore allo Sport Maria Ida Piazza, il delegato provinciale Coni Stefano Ferrario e la responsabile del Ponte del Sorriso Emanuela Crivellaro.

“Abbiamo accolto con favore l’evento – ha detto l’assessore – per dire un’altra volta no alla violenza sulle donne, un tema purtroppo attuale che ci coinvolge tutte e tutti. Speriamo di riuscire, anche con piccoli passi, a sensibilizzare i cittadini. Ringrazio gli organizzatori e porto anche i saluti della direttrice dell’Agenzia del Turismo che non ha potuto partecipare a questa presentazione”.

Il programma sportivo è stato illustrato dal delegato Coni. “Il Ministero allo Sport e il Coni hanno deciso di dedicare la prima settimana di ottobre al tema – ha detto Ferrario -: abbiamo scelto a Varese lo slogan La violenza non è uno sport, invitando le federazioni ad utilizzarlo nelle loro manifestazioni nel corso di tutto l’anno. Dalle ore 15 è organizzato, in piazza Repubblica, un torneo di volley con le federazioni, volutamente formando squadre miste di ragazze e ragazzi. Seguirà, se non pioverà, una marcia nelle vie del centro. Alle 18.30 ci si sposterà al Salone Estense per una conferenza-evento”.

La conferenza è stata organizzata con la collaborazione del Ponte del Sorriso, “con la lettura di brani e il racconto di esperienze vissute – ha detto Emanuela Crivellaro -, evidenziando anche con le danzatrici del ventre che la donna va rispettata nella sua sensualità e dando una nota di dolcezza con il violino che condurrà i monologhi”.

All’incontro delle 18.30 saranno presenti le attrici Sarah Maestri e Marina De Juli (con un brano di Franca Rame), con la violinista Chiara Bottelli e le danzatrici del ventre “Regine d’Oriente”. Presentano le giornaliste Simona Carnaghi (La Provincia di Varese), Renata Manzoni (La Prealpina) e Alessandra Toni (VareseNews).

Sono state invitate a partecipare la senatrice Erica D’Adda, la consigliera regionale Francesca Brianza e Luciana Ruffinelli, ex assessore regionale allo Sport, con l’assessore Piazza e la direttrice dell’Agenzia del Turismo Paola Della Chiesa.

 

3 ottobre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi