Varese

Varese, il Santuccio è diventato Anfiteatro. Corsi per tutti

Da sinistra, Caravati, Longhini, Barban

Da sinistra, Caravati, Longhini, Barban

Il Teatro Santuccio (oggi ribattezzato Anfiteatro Santuccio) ha presentato un singolare cartellone relativo alle iniziative che si svolgeranno ad ottobre e novembre. Da un paio d’anni gestito dal Centro Gulliver, in collaborazione con il Comune di Varese, questo elegante spazio che si affaccia in via Sacco a Varese ha fatto il punto sulle attività che presso il teatro hanno trovato casa. Presente l’assessore alla Cultura del Comune, Simone Longhini.

A leggere la brochure diffusa tra i giornalisti, il giudizio degli attuali gestori è positivo. “Dopo gli anni di mancato utilizzo – si legge – oggi stiamo assistendo alla riscoperta di questa sala da parte di cittadini con gli interessi più diversi”. In realtà, come è stato spiegato dagli organizzatori, in particolare Fausto Caravati e don Barban, questa apertura riguarda i weekend, dato che nel resto della settimana al Santuccio si svolgono corsi e seminari organizzati da quelle che vengono chiamate associazioni partner del progetto.

Si tratta dell’Associazione Solevoci, diretta da Fausto Caravati, dell’associazione “Splendor del Vero”, diretta da Luisa Oneto, dell’associazione La via di Casa, Cimbro di Vergiate, diretta da Monica Antonioli, dell’Associazione culturale Alcheringa di Gorla Maggiore, diretta da Gabrio Monza e Gabriele Illarietti. Numerose poi le collaborazioni con altre realtà esterne, dal Pd e Univa fino a compagnie teatrali e associazioni culturali.

Tra le novità, alcune migliorìe alla struttura: pavimentazione in legno, allargamento del palco, ma soprattutto un nuovo impianto audio degno di questo nome. Poi la presenza di Silvio Raffo con un cartellone dal titolo “Mosaico”  e  il varo (il 6 ottobre alle 11) della nuova Accademia musicale varesina gestita dall’Associazione musicale Alfred Cortot, con Roberto Plano e Paola Del Negro fondatori e direttori.

2 ottobre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi