Varese

Varese, pedonalizzazione centro, in Consiglio attacco bipartisan alla giunta

consiglio comunale VareseQuesta sera, in apertura del Consiglio comunale a Varese, è montata la polemica contro la giunta per l’ennesimo rinvio della pedonalizzazione del centro cittadino. Si tratta dello stop alle auto in Via Donizetti, Via Rossini e Piazza Giovine Italia, di fatto un allargamento dell’area pedonale in centro città. Un progetto che era stato approvato da una maggioranza trasversale: la mozione del Pd Andrea Civati era stata approvata all’unanimità – ma non da parte dei consiglieri di Movimento Libero e del Movimento 5 Stelle – con un emendamento degli esponenti del Pdl Piero Galparoli e Matteo Giampaolo. Un progetto che però è stato fatto slittare ancora.

L’ipotesi iniziale era a due tempi: Piazza Giovane Italia, via Donizetti e via Rossini sarebbero diventate pedonali, inizialmente, dal mese di settembre, il sabato e la domenica, mentre da maggio 2014 in via definitiva per tutta la settimana, con un passaggio intermedio nella fascia serale dalle 19.30 alle 24.

Questa sera, in Consiglio comunale, è tornata la questione, con un attacco bipartisan alla giunta, con opposizione e maggioranza che hanno preso posizione e criticato, sia pure per ragioni diverse, la giunta. Prima è intervenuto il consigliere Pd Civati per rilanciare la pedonalizzazione e annunciare una prossima interrogazione. “Vorrei capire per quale ragione la giunta ha ulteriormente allontanato il termine entro cui mettere in pratica lo stop alle auto”, ha detto Civati. “La nostra proposta era stato il risultato di un lavoro positivo di confronto con le rappresentanze istituzionali e i rappresentanti economici”.

A questo punto ha chiesto di intervenire anche il consigliere Pdl, Matteo Giampaolo, che è tornato sulla questione sollevata da Civati, “Pur vedendo l’aspetto positivo dell’assicurazione che la pedonalizzazione verrà messa in atto – ha detto Giampaolo -, sollevo una questione di metodo: abbiamo saputo dello stop da parte della giunta grazie ai giornali, mentre sarebbe stato più opportuno che ci fosse comunicato prima, anche per informarne i nostri interlocutori”.

A questo punto il vicesindaco Carlo Baroni ha scelto di rispondere ai rilievi. Baroni ha motivato l’allungamento dei tempi per la scelta di evitare un provvedimento a due tempi. “Pensiamo di mettere in pratica la pedonalizzazione per tutta la settimana da subito – dice Baroni -. Ma prima di farlo, dobbiamo risolvere il problema di chi ha pagato l’abbonamento annuale per parcheggiare nelle strade in questione”. Baroni ha poi negato che ci sia stato un deficit di comunicazione.

 

30 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi