Varese

Varese, passeggiata con i professori dell’Insubria, Ciceroni d’eccezione

Da sinistra Gaspari, Minazzi, Coen Porisini e Spiriti in piazza Repubblica

Da sinistra Gaspari, Minazzi, Coen Porisini e Spiriti in piazza Repubblica

L’appuntamento era in piazza Repubblica, dietro il Monumento ai Caduti, punto di ritrovo per la passeggiata per le piazze e le vie di Varese. Una bella iniziativa, di altissimo livello, compresa nel ricco cartellone della Notte dei Ricercatori, per la prima volta “sbarcata” nella città giardino. La visita guidata è stata progettata e organizzata da un filosofo dell’Università dell’Insubria, il professor Fabio Minazzi, che continua a sfornare iniziative molto raffinate, capaci di coinvolgere tanti saperi diversi, ma soprattutto sempre aperte alla gente comune, a cui viene offerto un patrimonio culturale eccezionale.

E’ stato il caso anche di questa passeggiata per la città. A fare da super-Ciceroni, oltre a Minazzi, c’erano anche storici dell’arte come il professor Andrea Spiriti, o il critico letterario Gianmarco Gaspari, professore di Letteratura italiana e direttore del Centro Studi Manzoniani. Non mancavano neppure la professoressa Marina Lazzari, o una collaboratrice di valore del progetto Giovani Pensatori, grande appassionata di lettura e libri, come Giovanna Lo Cicero. Prima della partenza si è unito al gruppo anche il rettore dell’Insubria, Coen Porisini.

E così il gruppo è partito, con professori a fare da Ciceroni, curiosi, gente comune, qualche studente, qualcuno anche in bicicletta. Prima piazza Repubblica, poi piazza Monte Grappa, quindi Palazzo Estense, e poi su per Largo Resistenza, con il bel monumento di Bennati dedicato alla Resistenza ai nazifascisti, e la Sala Montanari. Un bel tragitto in cui i professori dell’Insubria si sono alternati per raccontare l’arte, la storia, la cultura nascoste dietro piazze e strade.

Il professor Spiriti si è soffermato sulle piazze, i motivi architettonici, la Torre Civica di piazza Monte Grappa in stile fascista, ma con decorazioni medievaleggianti. Oppure il professor Gaspari ha tenuto una vera lezione su Piero Chiara e Vittorio Sereni. Davvero una chicca, questa passeggiata, che meritava più promozione in una città sempre attenta e sensibile alle proposte culturali. Di qualità, però, proprio come questa.

27 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi