Regione

Tre Regioni del Nord bocciano il riordino delle Province di Del Rio

pirelliGli assessori all’Economia e Bilancio delle Regioni Lombardia, Massimo Garavaglia, Veneto, Roberto Ciambetti, e Piemonte, Giovanna Quaglia, comunicano che le Regioni hanno espresso parere negativo al ddl Del Rio sul riordino delle Province e sull’istituzione delle Città metropolitane.

“Tutte le regioni hanno espresso parere negativo all’ipotesi di riordino delle province presentata dal governo e dal ministro Del Rio. Non poteva andare diversamente: il parere non può che essere negativo a meno che non si riveda il testo al 90%.” Lo ha spiegato l’Assessore della Regione Lombardia all’Economia, Bilancio e Semplificazione Massimo Garavaglia.

“Del resto – ha proseguito l’assessore Garavaglia – i problemi del sono noti. Intanto si tratta di un impianto che di fatto porterà ad un’impennata dei costi, come dimostra l’esempio della Sicilia che decide di abolire le province istituendo enti di secondo livello e così passa da nove province a 35, con un ovvio aumento dei costi. Inoltre in questo decreto l’unica cosa che cambia è il meccanismo elettivo, perché restano le province e tutto il personale, per cui non c’è risparmio alcuno, in compenso diminuisce la democrazia, perché nascono enti ibridi dove il bilancio viene redatto da soggetti non eletti dai cittadini: esemplificando – ha concluso Garavaglia – è come dire che i comuni dell’hinterland milanese dovrebbero accollarsi i debiti del sindaco Pisapia…”

26 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi