Varese

Varese, tornano i “Giovani Pensatori”. Dalla Shoah alla strage di piazza Fontana

Organizzatori e docenti della nuova stagione dei Giovani Pensatori

Organizzatori e docenti della nuova stagione dei Giovani Pensatori

Si apre in Aula Magna, venerdì 27 settembre, alle ore 21, con la lectio magistralis dell’architetto Mario Botta dedicata all’architettura del Sacro, la quinta edizione del Progetto dei Giovani pensatori, coordinato dal professor Fabio Minazzi, ordinario di filosofia teoretica. L’università è pronta ad incontrare nuovamente nella sua Aula magna, come nella sede di Villa Toeplitz, relatori universitari, dirigenti scolastici, docenti della scuole cittadine insieme ad esperti, rappresentanti delle associazioni e soprattutto tante voci giovanili, che promuoveranno il nuovo percorso filosofico dei Giovani pensatori.

Hanno preso parte alla conferenza stampa, questa mattina, che ha presentato l’iniziativa, il rettore, professor Alberto Coen Porisini;  per il Centro Internazionale Insubrico, i professori: Fabio Minazzi, Marina Lazzari, Paolo Giannitrapani; per Radio Missione Francescana, Susanna Primavera. E poi le docenti delle scuole partecipanti al progetto: Stefania Barile, Liceo Manzoni, Varese; Antonella Frecentese e Mirella Binda, ITPA Casula, Varese; Veronica Ponzellini, ISIS Stein di Gavirate; Francesca Sgambelluri, scuola primaria di Rescalda, Milano e, inoltre, Giovanna Lo Cicero, dottore di ricerca dell’Università di Ferrara e Giacomo Tamborini, ex studente Keynes di Gazzada.

Quest’anno il titolo del progetto è “Di terra, acqua, aria e fuoco. Mondo e filosofia” quasi a sottolineare che questo progetto non necessita di specialisti in filosofia ma di semplici e liberi “pensatori” che, come nell’antica Grecia, possono in questa piazza ideale ed insieme (grazie ai siti e alla pagina facebook), virtuale, ricreare, attraverso il dibattito filosofico, la propria esperienza del “mondo”.

Una nuova occasione d’incontro filosofico, dunque, non solo per l’università e i licei cittadini ma per tutti gli ordini di scuole, dalla scuola primaria, (con il progetto della Filosofia per bambini), alla scuola superiore di primo grado fino alle scuole secondarie ad indirizzo tecnico, mentre va a consolidarsi un progetto molto caro agli organizzatori, quello rivolto ai bambini e ai giovani pensatori diversamente abili. Molti gli elementi di novità di quest’anno: oltre a convegni, conferenze, rappresentazioni teatrali, passeggiate “filosofiche” si segnala l’istituzione di seminari di approfondimento filosofico per docenti tutti i primi giovedì del mese e seminari di approfondimento storico-letterario-scientifico e didattico nella sede universitaria di Villa Toeplitz.

Tra gli appuntamenti del ricco programma, anche l’incontro, il 2 dicembre, con Madre Cristiana Dobner, teologa dell’ordine delle carmelitane scalze, che interverrà sulla figura di Edith Stein; il 22 gennaio 2014 sarà la volta di una grande testimone della Shoah, Goti Bauer, deportata di Auschwitz; interessante anche l’incontro con l’ex leader del Movimento studentesco Mario Capanna, che il 13 febbraio interverrà su Piazza Fontana e il ruolo del movimento studentesco.

Infine, a partire dal mese di ottobre, i Giovani pensatori avranno una propria voce radiofonica con l’apertura di una serie di trasmissioni settimanali di filosofia per Radio Missione Francescana.

 

18 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi