Varese

Varese, ruba in grande magazzino eliminando dispositivi antitaccheggio

auto-polizia-23112012Gli uomini della Polizia di Stato nei giorni appena trascorsi hanno assicurato alla giustizia persone nell’atto di compiere reati contro il patrimonio a Varese.

Nel primo pomeriggio del 15 settembre gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti presso un esercizio commerciale della centralissima Piazza Repubblica a seguito di segnalazione della presenza di una persona sorpresa a rubare. Un cliente del negozio, già conosciuto per precedenti analoghi, dopo aver chiesto e bevuto una birra è fuggito asportando una cassetta di alimenti pronti ed alcune confezioni di biscotti. Gli agenti della polizia di stato sono riusciti in breve tempo ad individuare il ladro, il quale, alla vista degli agenti, ha tentato la fuga. L’uomo, un cittadino dominicano trentatreenne, residente in provincia, con numerosi precedenti penali e di polizia, è stato individuato in una via adiacente e arrestato per tentato furto aggravato. In serata è stato accompagnato presso la locale casa circondariale.

Nel pomeriggio del 16 settembre gli agenti della Volante in servizio di controllo del territorio, transitando nei pressi dell’ingresso principale dell’Ospedale di Circolo, hanno notato due uomini ed una donna aggirarsi con fare sospetto. I tre, alla vista degli agenti, sono saliti a bordo di una vettura e sono fuggiti allontanandosi repentinamente nelle retrovie dell’ospedale. Gli agenti hanno inseguito i fuggitivi e con non poche difficoltà sono riusciti a fermarli ed identificarli. I tre durante la fuga si sono liberati di un portafogli contenente documenti intestati ad un medico in servizio all’Ospedale. Il sanitario, ha riconosciuto uno dei tre come l’autore del furto che era stato, poco prima, denunciato presso il Posto di Polizia.

I tre, due cittadini italiani di 24 e 27 anni e la donna, una brasiliana trentaquattrenne, tutti residenti in provincia, sono stati denunciati per furto aggravato in concorso, la brasiliana anche per violazione della normative sull’immigrazione. In considerazione dei precedenti di polizia emersi a carico dei tre e della ingiustificata presenza sul territorio cittadino sono stati tutti sottoposti al Provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Varese con divieto di ritorno nel medesimo comune per tre anni.

Sempre nel pomeriggio del 16 settembre gli agenti della Volante sono intervenuti presso l’Upim dove era asta segnalata la presenza di una persona sorpresa a sottrarre della merce. Giunti sul posto hanno identificato un giovane, un ucraino diciannovenne, che, dopo aver rimosso i dispositivi antitaccheggio da una camicia, l’ha nascosta sotto la maglietta ed è uscito dal negozio. L’ucraino fermato dagli agenti delle volanti e dagli addetti alla vigilanza è stato denunciato per furto aggravato.

18 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi