Varese

Parco Cinque vette, Max Laudadio: domenica andiamo tutti a ripulire i sentieri

Il rettore Coen Porisini e Max Laudadio

Il rettore Coen Porisini e Max Laudadio

Domenica 15 settembre, con appuntamento alle 8.15 al parcheggio dell’Alpe Tedesco, si conclude il lavoro al Parco delle Cinque vette liberando e riqualificando il sentiero che conduce alla vetta del Monte Poncione: il Sentiero dei Messaggi. Un ultimo appuntamento dopo che l’1 e l’8 settembre un centinaio di volontari si è già impegnato su questo sentiero. Un lavoro importante, che è stato progettato e gestito dall’associazione ON, guidata da Max Laudadio, uno dei volti della trasmissione “Striscia la Notizia”, e che è stato portato avanti con le protezioni civili di Cuasso e Valganna, oltre che con le Gev del Piambello. Un progetto dal nome “Sentieri da vivere” di cui oggi è stato fatto un bilancio.

A farlo è stato questa mattina lo stesso Max. E lo ha fatto presso il rettorato dell’Università dell’Insubria: una scelta legata al fatto che i volontari si sono mobilitati sulla base di una serissima fotografia scattata da una équipe scientifica dell’ateneo varesino guidata dal professor Bruno Cerabolini. “Un progetto a cui abbiamo aderito con entusiasmo – dice il rettore dell’Insubria, Alberto Coen -. Lo scopo di questa iniziativa è di recuperare la consapevolezza della bellezza di questi luoghi, una consapevolezza andata smarrita”.

Un grande impegno, quello affrontato dall’associazione ON e sostenuto da diversi soggetti privati, che riguarda i primi 4 km di un parco che si estende per 40 km. “Vogliamo che questo diventi uno dei parchi più belli a nord di Varese – dice Laudadio -. Un’iniziativa che comporta lavoro, fatica, ma anche capacità di stare bene insieme”. Il protagonista della trasmissione tv più popolare d’Italia riconosce anche l’importanza del contributo dell’università: “Abbiamo incontrato un rettore illuminato e siamo stati guidati dal lavoro fatto da persone che per mestiere si muovono su questo territorio”. Un’azione di volontari che sta portando a ripulire un parco, ma soprattutto a rendere tutti, soprattutto chi frequenta il parco, più consapevoli della necessità di tutelarlo adeguatamente.

Tra le iniziative che vedranno la luce nei prossimi mesi quella di piantare all’inizio del sentiero un Albero degli Artisti: una scultura con foglie che proporranno messaggi. E sarà possibile “adottare” una foglia e utilizzarla per esprimere un proprio messaggio. Da qui il nome di Sentiero dei Messaggi.

 

 

 

 

10 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi