Varese

Varese vuole diventare capitale della pedalata assistita. Le iniziative di Fiab-Ciclocittà

Da sinistra Fiori (Camera di commercio), Clerici e Ferrari

Da sinistra Fiori (Camera di commercio), Clerici e Ferrari

Varese punta a diventare capitale della “pedalata assistita”. Un modo per utilizzare la mobilità dolce, quella dei pedali e delle due ruote, sia pure con un “aiutino”, un motorino elettrico che aiuti a viaggiare nei punti in salita o quando si è un po’ stanchi. Certo, ogni volta che si utilizza la bici, a Varese, c’è da fare qualche valutazione sul traffico automobilistico che in alcuni viali lascia ben poco spazio al ciclista (per non parlare di certe zone che vedono in difficoltà lo stesso pedone, alle prese spesso con auto parcheggiate sui marciapiedi). Tuttavia questa mattina è stata presentata una serie di iniziative che vanno nella direzione di rafforzare e sostenere la mobilità dolce.

Proposte che rientrano nella Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, che Fiab Ciclocittà propone in collaborazione con Palazzo Estense e Camera di commercio. Ma questa volta l’appuntamento guarda con attenzione le biciclette a pedalata assistita (Bipa). “Mercoledì 18 settembre – racconta Beppe Ferrari, presidente di Fiab Ciclocittà di Varese – rileveremo come ogni anno in via Magenta il traffico ciclistico, grazie ad una convenzione tra Fiab e Pirellone”. Una misurazione che, ripetuta negli ultimi anni, nelle medesime condizioni di tempo e di stagione, ha già prodotto risultati interessanti: 2,26% la percentuale di bici passate lo scorso anno, mentre nel 2004 era l’1,2% e nel 2001 lo 0,85%. Insomma, un trend in crescita. “Dunque qualcosa si muove anche a Varese, ma non abbastanza – continua Ferrari -. E le iniziative che proponiamo quest’anno vogliono incentivare la scelta della bici”.

Risponde l’assessore comunale alla Tutela Ambientale Stefano Clerici, che conferma come le prossime tre nuove postazioni di bikesharing (500 gli abbonati in città) proporranno solo bici a pedalata assistita. “Due postazioni in centro saranno predisposte entro ottobre, mentre la terza entro l’anno”. Una scelta obbligata perchè la scelta della bici a pedalata assistita rispetto all’opzione per la bici tradizionale è di 100 a 1. Tra l’altro, ora è possibile abbonarsi anche on line al servizio del bikesharing (sul sito del Comune).

Varese punta a conquistare il podio di città della pedalata assistita. E lo fa con un forum sul tema in programma un Forum presso la Camera di commercio giovedì 12 settembre, e la prima edizione della Fiera della Bipa, che si svolgerà domenica 22 settembre dalle 9 alle 19 in piazza Repubblica: prodotti, soluzioni, domande e risposte, tutto sulla pedalata assistita. Un evento che si tiene in concomitanza con AgriVarese ai Giardini Estensi.

9 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese vuole diventare capitale della pedalata assistita. Le iniziative di Fiab-Ciclocittà

  1. Parlano di noi / 3 | Fiera Bipa il 10 settembre 2013, ore 19:18

    […] Ecco una selezioni di articoli usciti sulla stampa locale: Varesereport […]

Rispondi