Varese

Resiste il Premio Chiara e vara l’edizione del centenario

Lo scrittore luinese Piero Chiara

Lo scrittore luinese Piero Chiara

Resta certamente una delle pochissime manifestazioni culturali del nostro territorio capace, nonostante la crisi, le difficoltà, la dilagante indifferenza dei politici verso la cultura, di resistere. Sì, resiste, il Premio Chiara promosso dall’associazione Amici di Piero Chiara, Bambi Lazzati e Romano Oldrini in testa, nonostante i tempi grami. Una felice eccezione, che può ancora contare sul concreto sostegno della Provincia di Varese e su una rete di collaboratori e amici che costituiscono un patrimonio prezioso. Oltre che sul popolo dei lettori, a Varese più gagliardo che mai.

Per quanto riguarda l’edizione del premio di quest’anno, risulta di grande rilevanza il centenario della nascita dello scrittore luinese a cui il premio è intitolato. Convegni, riflessioni, spettacoli, dibattiti, tante le occasioni per approfondire una figura piuttosto eccezionale ed isolata nel mondo delle patrie lettere, con una machia indelebile, spesso intollerabile agli occhi di scrittori ed intellettuali: un inarrivabile, continuativo, indiscutibile successo popolare. Sì, Chiara veniva letto, si potrebbe dire, dalla casalinga di Treviso, per usare la figura di un vecchio film di Moretti. E poi, tanto per accrescere i motivi di rivalità con lui, il grande rapporto di Chiara con il cinema. Anche quello di successo…

Insomma, questa è un’edizione che, nonostante i tagli e i ritagli, cercherà soprattutto di rileggere Chiara, senza mai dimenticare il vero cuore della kermesse che ci accompagnerà nelle prossime settimane, il Premio letterario, quello con i tre finalisti, i voti con lo spoglio in diretta, le strette di mano e le dediche sulla prima pagina. Ma, per carità, ora silenzio: sui tre finaliti la giuria popolare sta esprimendo il suo giudizio.

Il Festival del Racconto legato al Premio letterario parte con l’arte. E’ stata inaugurata sabato 7 settembre la mostra a Luino, Palazzo Verbania, Libro d’artista, la creazione artistica della parola. Piero Chiara e Vittorio Sereni a cura di Fabrizia Buzio Negri organizzata dal Circolo degli Artisti di Varese.  

In cartellone tanti gli incontri con gli scrittori. L’incontro con con lo scrittore e giornalista Piero Colaprico, Storie vere e storie quasi vere, e quello con Paola Mastrocola e la sua opera più recente Non so niente di te, Einaudi. Presente al festival anche lo psichiatra Paolo Crepet che proverà ad insegnarci ad essere felici.

Per la 2 giorni di fotografia aapertura con il seminario Sguardo italiano: la recente fotografia italiana tenuto da Elio Grazioli; si continua con un incontro con un collezionista fotografico, Rudi Bianchi e alcuni galleristi, Galleria Cons Arc di Chiasso e Galleria Camera16 Milano, che parleranno di investimenti e mercato delle opere d’arte, in particolare quelle fotografiche. Ma su questo versante torna soprattutto il Premio Prina, giunto alla sua terza edizione, e arriva un grande maestro della fotografia, Ferdinando Scianna, uno dei più grandi maestri italiani che racconterà i segreti del mestiere di fotografo e una vita passata con l’obiettivo puntato. 

Per il centenario della nascita di Piero Chiara (1913 – 2013) in programma una due giorni di Convegno Internazionale dal titolo Il «mago del lago». Piero Chiara a cent’anni dalla nascita a Varese e Luino, a cura di Mauro Novelli. Non mancherà anche un altro interessante confronto dedicato a Chiara, quello relativo al suo bel libro La Vita di Gabriele D’Annunzio, che sarà oggetto di un dialogo tra il direttore di Varesereport Andrea Giacometti e Luca Saltini in quel di Busto Arsizio. E in collaborazione con Poste Italiane ci saranno due momenti, uno a Luino e uno a Varese, dedicati allo speciale annullo filatelico per il centenario di Piero Chiara. Di Piero Chiara, in occasione del centenario, parleranno Romano Oldrini e Matteo Inzaghi in diversi appuntamenti tra cui a Gallarate, nell’ambito di Duemila libri, a Busto Arsizio, ad Azzate, ad Arona e a Somma Lombardo. Con Serena Contini, Giuseppe Zamberletti e Ferruccio Zuccaro in programma un interessante incontro su Piero Chiara e il Partito Liberale e la sua attività giornalistica negli anni ’50 e ’60 nei giornali liberali varesini.

Molti gli incontri con personaggi affermati del circolo letterario nazionale: a proposito del centocinquantesimo anniversario della nascita di Emilio Salgari, interverranno Luca Crovi, con Bruno Gambarotta, Alan D. Altieri, Claudio Gallo, Simone Sarasso. 

Un altro grande autore che sarà affrontato al Festival del Racconto con il poeta Franco Buffoni è il poeta Vittorio Sereni; mentre altri appuntamenti dedicati alla poesia saranno con Matteo M. Vecchio e Maria Grazia Ferraris che presenteranno il volume Perché la poesia ha questo compito sublime. Antonia Pozzi, Ladolfi Editore e con Fabio Minazzi, Marina Lazzari, Carlo Meazza e Brigida Bonghi Le voci poetiche della scuola di Milano.

L’opera dell’architetto Luigi Caccia Dominioni, che quest’anno compie 100 anni e possiede una residenza estiva a Masnago, sarà trattata dall’archistar Mario Botta. Mentre Umberto Veronesi e Giovanni Reale affronteranno il tema La responsabilità della vita, un confronto tra un credente e un non credente; con Piera Detassis e Mauro Gervasini discuteremo delle difficoltà e prospettive del cinema italiano; sempre di cinema parleremo con Sarah Maestri nell’evento Sul set de “Il Pretore”, e vedremo in anteprima  spezzoni girati a Varese  e Luino.

Per l’incontro sull’industria avremo protagonista Tigros con Paolo Orrigoni e Matteo Inzaghi  Tigros: lavoro, famiglia, territorio.

Ampio spazio sarà dedicato all’artista Gottardo Ortelli con diverse esposizioni a cura del critico d’arte Claudio Cerritelli al Museo Butti di Viggiù, al Castello di Masnago, in Galleria Ghiggini, al Museo Bertoni e Spazio Rossi Liceo Artistico Varese; tra cui un’antologica dal titolo Attraverso le soglie del colore; tratteranno l’opera di Ortelli in una conferenza a nel confronto a più voci con i critici d’arte Luciano Caramel, Claudio Cerritelli, Rolando Bellini.

La Manifestazione Finale con lo spoglio in diretta delle schede di voto dei 150 giurati popolari e la premiazione Premio Chiara 2013, Sandro Bonvissuto, Mauro Corona, Marco Vichi, sarà condotta dallo scrittore Andrea Vitali.

Il calendario prosegue a novembre e dicembre con il conferimento del Premio Falcone Borsellino al Capitano Ultimo per l’impegno nella lotta alla mafia. Mentre il Premio le Parole della Musica, in collaborazione con il prestigioso Club Tenco, sarà conferito alla cantautrice Gianna Nannini.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AMICI DI PIERO CHIARA

Viale Belforte, 45 – 21100 Varese tel. 0332-335525

www.premiochiara.it - e.mail: amicichiara@premiochiara.it

9 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi