Politica

Al via l’associazione “300 Lombardi”. Punta all’indipendenza della Lombardia

Il direttivo della nuova associazione

Il direttivo della nuova associazione

Sono stati eletti venerdì 6 settembre  il Consiglio direttivo e il Presidente dell’associazione di promozione sociale “300 Lombardi”. L’assemblea, chiamata ad esprimersi a Cavaria, ha scelto Alessandro Umberto Galbiati, Alessandro Gioia, Sergio Marinotti, Pietro Noseda, Fabio Sandroni, Roberto Stefanazzi e Silvia Tres per il direttivo che ha successivamente votato, Giuseppe Longhin per l’incarico di presidente.

L’associazione è nata per il raggiungimento dell’indipendenza fiscale e giuridica della Lombardia da ogni altro stato sovrano, favorendo la libera discussione e il confronto tra tutte le organizzazioni, associazioni, comitati e movimenti politici che condividono il nostro obiettivo, elaborando strategie e iniziative comuni.

“Noi “300 Lombardi” – spiega il presidente Longhin – in particolare consideriamo l’indipendenza come un obiettivo reale, non un sogno né un miraggio. Per questo intendiamo prima di tutto creare nella società il terreno indispensabile promuovere varie attività, in particolare quelle culturali, con incontri, conferenze, dibattiti, seminari, proiezione di film e documenti, concerti, corsi, corsi di aggiornamento, istituzione di gruppi di ricerca, pubblicazioni, gazebo informativi e per le raccolte firme”.
Il primo appuntamento in programma è un incontro pubblico a Mantova a fine settembre.

8 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Al via l’associazione “300 Lombardi”. Punta all’indipendenza della Lombardia

  1. angelo Capelli il 10 settembre 2013, ore 13:15

    Totalmente con voi e il vostro programma

Rispondi