Varese

Varese, successo da sold out per la Notte Bianca dei Mondiali

In piazza Carducci

In piazza Carducci

Un venerdì sera davvero ben riuscito, quello di ieri, con negozi aperti, tanta gente in giro nel salotto buono della città, buone proposte musicali nelle piazze, ristoranti sold out, insomma un programma ricco di iniziative e proposte in concomitanza con i Mondiali Masters di Canottaggio che si stanno svolgendo alla Schiranna di Varese e che stanno registrando una presenza di diecimila persone.

C’era tanta curiosità per quella che possiamo chiamare la Notte Bianca dei Mondiali. Tanti varesini si sono riversati nelle strade del centro, ma anche numerosi sportivi si sono spinti ieri sera in città alla ricerca di ciò che Varese può offrire a “quelli della notte”.

A farla da padrona certamente la musica, che offriva diverse possibilità: dal Palco Aperto organizzato dall’Actl in piazza Repubblica, con i Bosini e poi ancora con musica fino a tardi, ai Giardini Estensi dove si è svolta la seconda serata delle finali del Festival dei Talenti. Ma il cuore della Notte Bianca batteva in tre piazze centrali dove si poteva assistere ad un trittico di concerti jazz da leccarsi i baffi. Un’iniziativa dell’assessorato alla Promozione del territorio, quello di Sergio Ghiringhelli, dal titolo “Jazz diffuso nelle piazze”.

In piazza Podestà suonava la band I cugini Lumiére, che si sono esercitati su diverse colonne sonore, con una stupenda versione jazz della colonna sonora di Nino Rota per Amarcord di Fellini, in un momento in cui al Festival di Venezia si stava attribuendo un grande successo alla pellicola di Scola sull’amico Federico, “Che strano chiamrsi Federico”. Ottimo il Paglionico, Leonardi, Monaco, Foglia Quartet, che si esibiva in piazza Carducci, con uno straordinario Fabrizio Paglionico alle tastiere. E, infine, la divertente Spider Brass Band in piazza Giovine Italia.

Un trittico di jazz premiato da un pubblico delle grandi occasioni. A salire sul gradino più alto del podio, piazza Giovine Italia: una zona che ieri sera ha visto locali e soprattutto ristoranti all’aperto presi d’assalto, con un sold  out generalizzato. Una zona che, fosse già stata istituita l’isola pedonale, che ha frenato troppo e troppo a lungo, sarebbe stata perfetta. Si è confermata la tendenza che questa zona stia soppiantando progressivamente la zona della Movida, via Cavallotti e dintorni.

Infine in piazza Monte Grappa, l’esibizione di una scuola di ballo e un concerto di una giovanissima band rock (che ha eseguito i Kiss senza alcun timore), hanno chiuso in bellezza la serata.

FOTO

7 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, successo da sold out per la Notte Bianca dei Mondiali

  1. Diana Ceriani il 7 settembre 2013, ore 08:17

    Io ieri c’ero. Tanta gente, tanta musica, ma i negozi non mi sembravano aperti…. a parte bar e gelaterie letteralmente presi d’assalto.

Rispondi