Varese

Mondiali Masters di Canottaggio, c’è un curioso villaggio in riva al Lago di Varese

Premiata la Canottieri Varese, qui con il commissario Galli

Premiata la Canottieri Varese, qui con il commissario Galli

Le gare, sì le gare, una ogni tre minuti. Nel primo giorno di competizioni, gare, vittorie, medaglie, applausi. Ma attorno alle prove di agonismo in cui sono impegnati gli atleti di questo Mondiale Masters di Canottaggio, un vero e proprio villaggio è sorto alla Schiranna. Un villaggio fatto di atleti, ma anche di tanti curiosi e tante famiglie che sono arrivate qui per partecipare ad un grande evento sportivo.

Ci sono le tende di tanti colori in cui vivono gli atleti più spartani. Un piccolo camping è nato accanto alle aree in cui sono parcheggiate centinaia di imbarcazioni. Un camping in cui regnano ordine e pulizia. Ci sono anche tanti stand che vendono indumenti sportivi, t-shirt con il nome delle varie società remiere (particolarmente gettonato il merchandising della Canottieri Varese), souvenir, fotografie. Ma soprattutto ci sono vari punti ristorazione, in cui è possibile consumare un piatto di spaghetti o una profumata salamella con pochi euro. La birra regna sovrana. Ai fornelli niente di meno che le Penne Nere.

E’ un passaggio continuo di atleti e gente comune all’Info Point dove personale della Provincia, collaboratori dell’Agenzia del Turismo, giovani volontari ben addestrati, offrono informazioni, danno consigli, distribuiscono materiale. C’è sempre Paola Della Chiesa, direttore dell’Agenzia, che tiene d’occhio tutte le possibili esigenze degli stranieri. I volontari, magliette bianche e badge ben in vista per essere facilmente riconoscibili, sono ovunque: in mezzo agli atleti, a presidiare i punti di passaggio, a seguire gare e premiazioni. Molto presenti e attivi anche gli uomini e le donne della Protezione civile, oltre naturalmente alle Forze dell’ordine.

Insomma, attorno allo sport del remo, vive un villaggio di sportivi e non, un villaggio multicolore, che parla tante lingue diverse, che dal mattino alla sera scende in pista o attende di scenderci. Un villaggio che oggi ha celebrato l’inizio delle gare con un alzabandiera, molto seguito ed applaudito, modo perfetto per salutarsi e darsi l’arrivederci a domani.

 

 

 

 

 

 

FOTO

6 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi