Varese

Varese, il Pdl Galparoli: Berlusconi cittadino onorario. E Sel alza il tiro

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Una provocazione? Un serio atto politico da parte di un esponente della maggioranza? Un modo per distogliere l’attenzione da ciò che ancora nopn c’è (ad esempio il Pgt)? Il consigliere comunale del Pdl Piero Galparoli ha depositato martedì 3 una mozione con cui chiede per il Cavaliere un atto che gli conferisca la cittadinanza onoraria. Spiega il consigliere Pdl, già assessore provinciale: “Fondatore di Forza Italia, già più volte Presidente del Consiglio, attuale capo del Pdl, avendo cambiato il destino dell’Italia ed avendo lasciato un segno indelebile nella storia della nostra Nazione”.

Non è chiaro se l’iniziativa sia fondata. Così come non è chiaro quanto sia condivisa dal Pdl e dal naturale alleato di Berlusconi, il Carroccio. Fatto sta che, all’annuncio di questa proposta, è scoppiata subito la polemica.

Scende in campo Sel provinciale: “Quando il centro destra a Varese ha confermato la cittadinanza onoraria a Mussolini abbiamo capito che non ha saputo fare i conti con la storia. Quale città tedesca l’avrebbe confermata a Hitler? Nessuna. Adesso abbiamo la proposta di dare la cittadinanza ad un condannato in via definitiva per truffa ed evasione fiscale. Quale cittadina americana lo farebbe? Nessuna.  Non stupiamoci se Varese arretra nelle classifiche di ogni genere. Non stupiamoci se la città porta ormai visibili i segni del suo decadimento.  Se la classe politica che la governa pensa solo a pagliacciate come la cittadinanza a Berlusconi  non possiamo aspettarci altro”.

“Sinistra Ecologia e Libertà non solo si batterà in consiglio contro questa vergognosa proposta – conclude il partito di Vendola – ma intende aprire in città una battaglia politica perché questa maggioranza, questo ceto politico che sta condannando la città al decadimento, vada a casa”.

 

4 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Varese, il Pdl Galparoli: Berlusconi cittadino onorario. E Sel alza il tiro

  1. frenand il 4 settembre 2013, ore 17:02

    Se dovesse avverarsi, proporrei di conferire la cittadinanza onoraria anche a tutti i detenuti che soggiornano ai Miogni, scontano la loro pena e risiedono a Varese.
    Condannato e condannati….

  2. ombretta diaferia il 6 settembre 2013, ore 10:36

    almeno loro la scontano la pena per il proprio reato!

    quest’operazione di marketing politico mi stimola nuovamente la citazione, ovviamente letteraria, attribuita al grande Антон Павлович Чехов:

    “Cerca di essere universale e sarai provinciale.
    Cerca di essere provinciale e sarai universale.”
    Anton Cechov (1860-1904)

  3. GIO il 20 settembre 2013, ore 14:58

    Per fortuna non è una proposta seria, si tratta solo di una PROVOCAZIONE. Più seria sarebbe quella di togliere al caimano l’onorificenza di Cavaliere. Ma ahimè, la controparte non lo farà mai !

Rispondi