Varese

“Itinerari d’Arte”, a Varesevive la comunità degli artisti ha abbracciato lo sport

La presentazione della mostra

La presentazione della mostra

Sport e arte si sono abbracciati, ieri sera, presso la sede di Varesevive. Uno degli oltre 60 eventi che rientravano nella rassegna ideata da Franco Mancuso ArteSportEvento, eventi ospitati nei Comuni che affacciano sul Lago di Varese, ha preso corpo nella sede dell’associazione varesina presieduta da Giuseppe Redaelli, presente alla serata da inappuntabile padrone di casa. Una collettiva dal titolo “Itinerari d’Arte” che ha visto la presenza di una trentina di artisti, pittori, scultori, fotografi, performer, che hanno contribuito, con la loro arte, la loro poliedrica creatività, a celebrare gli imminenti Mondiali Masters di Canottaggio, che si svolgeranno alla Schiranna dal 5 all’8 settembre e che vedranno il nostro territorio al centro dell’attenzione di migliaia di artisti e turisti.

Folta la partecipazione al vernissage della rassegna varesina, curata dall’artista e organizzatore culturale Antonio Bandirali. Presente gran parte degli artisti che esponevano nella sede di Varesevive, ma presenti anche molti amici e appassionati d’arte. A richiamare il senso dell’iniziativa, e il ricchissimo programma delle esposizioni che si svolgeranno dal 30 agosto al 10 settembre a Cittiglio, Besozzo, Gavirate, Voltorre, Comerio, Luvinate, Schiranna, Capolago, Varese, Buguggiate, Bodio Lomnago, Cazzago Brabbia, Varano Borghi, Travedona, Biandronno, sono saliti sul piccolo palco il curatore dell’iniziativa, l’antiquario e pittore Mancuso, il curatore della mostra varesina Bandirali, il curatore della mostra di Biandronno Franco Prevosti e il padrone di casa Giuseppe Redaelli.

Come ha spiegato bene Bandirali, “si tratta di una iniziativa davvero low coast, con la partecipazione di organizzatori e artisti che tutti hanno prestato il loro tempo e la loro fatica gratuitamente, per il desiderio di incontrarsi e condividere un’occasione d’arte come questa”. Lo stesso Brandirali e Prevosti hanno anche sottolineato come ogni evento sparso sul territorio ha spesso prodotto altri eventi d’arte e musicali.

Tanti gli artisti che hanno esposto nella bella sede di Varesevive: si andava dalla bella scultura in ceramica raku di Anna Bernasconi al ritratto espressionista della pittrice Tania Peli, dalle belle immagini fotografiche di maestri come Lotti e Meazza, fino alle opere dei due Piccaia (Matteo e Giorgio) e di Riccardo e Stella Ranza. Poi l’iperrealismo di Alberto Magnani, l’installazione di Pietro Pirelli, le immagini originali ed enigmatiche dello stesso Bandirali. Insomma, una mostra ricca di autori e di sfumature, che rimandano alle tante altre rassegne nei Comuni che hanno aderito all’iniziativa.

Ieri sera ad arricchire ulteriormente la mostra il live painting del giovane Luca Lamarca e gli ottimi gnocchi burro e salvia sfornati dall’artista Giorgio Piccaia, bravo in cucina come nel suo atelier di pittore.

FOTO

31 agosto 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a ““Itinerari d’Arte”, a Varesevive la comunità degli artisti ha abbracciato lo sport

  1. Nicky il 2 settembre 2013, ore 21:45

    Purtroppo a Villa Borghi di Biandronno, negli orari di apertura indicati (da lunedì a venerdì dalle 16 alle 18.30) non è possibile visitare la mostra, in quanto chiusa.

Rispondi