Regione

Regione, Cattaneo incontra sindaco di Santiago nel 40° anniversario del golpe fascista

Il sindaco Tohà Morales

Il sindaco Tohà Morales

“Ci impegneremo insieme alla Giunta per sostenere la trasferta della Orchestra Verdi in Cile, per ripetere il sodalizio musicale realizzato qui a Milano”.  C’è anche questa promessa tra i punti trattati dal Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo in occasione della conferenza stampa con il Sindaco di Santiago del Cile, Carolina Tohá Morales. L’evento rientrava in una serie di iniziative promosse da Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro sinfonico di Milano “Giuseppe Verdi”  e da Rial, Rete Italiana America Latina. L’iniziativa si è svolta nell’ambito delle manifestazioni per ricordare il golpe fascista che 40 anni fa i militari del generale Pinochet realizzarono contro il presidente Allende eletto democraticamente. Un golpe che comportò migliaia di detenuti politici, torturati e uomini e donne costretti all’esilio.

“L’iniziativa – ha detto Raffaele Cattaneo – conferma la vicinanza, come 40 anni fa, dell’Italia al Cile e ribadisce una memoria condivisa che sia di sprone per affrontare insieme i problemi anche per il futuro”. “L’Italia e Lombardia  – ha sottolineato Raffaele Cattaneo - hanno forte interesse a mantenere buoni rapporti con l’America Latina . L’interscambio economico si attesta attorno ai 26 miliardi di euro, l’incidenza della Lombardia su export italiano è pari al 27,7% e sono circa 1400 le piccole e medie imprese italiane attive in Sudamerica”.

Il presidente del Consiglio ha anche ricordato l’accordo siglato nel 2007 dalla Regione Lombardia col Cile (primo accordo internazionale di una singola regione italiana con uno Stato estero) sul tema della cooperazione economica e della sostenibilità ambientale, che rispondeva alla volontà di seguire la strada di un rapporto preferenziale con l’America Latina.

Il Presidente del Consiglio Cattaneo si è poi soffermato sul messaggio che deve dare la politica. “Abbiamo bisogno di una politica che riaccenda la speranza: sono convinto che la strada non sia quella dell’ideologia ma quella della realtà. Il nostro impegno deve essere quello di ripartire dal territorio ma con la testa aperta a quanto accade nel mondo, senza provincialismi”.

Al termine dell’incontro, a cui hanno partecipato anche l’onorevole Lia Quartapelle, segretario della Commissione Affari esteri della Camera (Pd), Gilberto Bonalumi (segretario generale della Rete Italia- America Latina) e Gianni Cervetti (Presidente della Fondazione Orchestra Verdi) – il Presidente del Consiglio ha consegnato alla Tohà la collezione delle monete raffiguranti le province lombarde e una pubblicazione sulla Regione.

 

30 agosto 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi