Cultura

Varese, il Chiara ricorda Gottardo Ortelli. Ma la città dimentica Baj

Gottardo Ortelli

Gottardo Ortelli

Certamente va annoverato come un appuntamento culturale e artistico di grande interesse quello che, nell’ambito del Premio Chiara, si è organizzato per ricordare la figura di Gottardo Ortelli. Gli Amici di Piero Chiara, in collaborazione con Provincia di Varese, Comune di Varese, Comune di Viggiù, Galleria Ghiggini, Museo Bertoni, Liceo Artistico Frattini, l’Assicurazione Toro Varese e i Trasporti Carcano, Casaforte, realizzano un progetto omaggio a Gottardo Ortelli nel decennale della sua scomparsa (2003 – 2013) quale artista e Presidente degli Amici di Piero Chiara con la collaborazione di Viclinda Franzi Ortelli e Mario Ortelli. Gli eventi si terranno durante il Premio Chiara Festival del Racconto.

Una bella notizia, anche: ci si ricorda Ortelli che fu artista, una delle menti dello stesso Premio Chiara (ne fu presidente, inventando il Chiara alla Carriera), oltre che assessore alla Cultura di Varese (1992). Una bella notizia, anche se resta insieme sempre la stessa domanda: perchè nessuno ha voluto ricordare a Varese, né enti pubblici, né realtà private, un altro grande artista che ha intrecciato la sua vita con la città, Enrico Baj? E dire che ci sono diverse analogie che avvicinano Baj ad Ortelli: anche per Baj si celebravano quest’anno i dieci anni dalla morte (avvenuta nel 2003 a Vergiate), è stato anche lui un grande artista con molti rapporti con il capoluogo (diverse opere sono a Varese, anche al Castello di Masnago, che peraltro si apre alle iniziative su Ortelli). Infine pure Baj è stato assessore alla Cultura del Comune di Varese (nel 1993), all’epoca del sindaco Fassa, quando esisteva il “modello Varese” e il Carroccio proponeva, allora, ancora una parvenza di linea politico-culturale.

No, nessuna mostra per Baj, ma una mostra per Ortelli; insomma, mezza soddisfazione per chi ritenga che Varese, in termini culturali e artistici, meriti di più.

Ecco il cartellone degli eventi dedicati ad Ortelli:

Domenica 15 settembre 2013, Museo Butti di Viggiù, viale Varese 4, Viggiù

Dedicato a Gottardo Ortelli

ore 17.00 inaugurazione mostra

orari: da martedì a venerdì 14.00 / 18.30, sabato 10.00 / 12.00 e 14.00 / 18.30, domenica 16.00 / 19.00

La mostra sarà visitabile fino al 3 novembre

La sua singolare figura di pittore emerge in un omaggio a cura di Claudio Cerritelli, che l’Associazione Amici di Piero Chiara dedica al suo percorso creativo con opere allestite in diverse sedi espositive, idealmente collegate tra di loro come principali luoghi frequentati dall’artista.

Giovedì 17 ottobre, Galleria Ghiggini, via Albuzzi 17, Varese

Da colore a colore

ore 18.00 inaugurazione mostra

con opere di Italo Bressan, Claudio Olivieri, Gottardo Ortelli, Tetsuro Shimizu

orari: lunedì chiuso, tutti i giorni 10.00 / 12.30 e 16.00 / 19.00. La mostra sarà visitabile fino a domenica 10 novembre

Un particolare valore affettivo assume la mostra, dialogo “da colore a colore” tra la pittura di Ortelli e quella di alcuni amici pittori (Claudio Olivieri, Italo Bressan, Tetsuro Shimizu), a conferma che la memoria della sua arte è sempre attiva e capace di proseguire nel confronto ideale con gli artisti con i quali ha condiviso la passione luminosa per la pittura.

 

Sabato 19 ottobre – Galleria d’Arte Contemporanea , Castello di Masnago, Via C. di Rienzo 42, Varese

Gottardo Ortelli

Attraverso le soglie del colore

ore 17.00 inaugurazione mostra

orari: 9.30 – 12.30 / 14.00 – 18.00 la mostra sarà visitabile sino a domenica 12 gennaio 2014

ingresso intero 4 €, ridotto 2 €, scolaresche 1 €

La mostra accoglie un esauriente percorso antologico con opere che vanno dalla seconda metà degli anni Sessanta in poi. Uno dei momenti più affascinanti è la ricostruzione dell’opera ambientale “Orbis pictus” realizzata da Ortelli per la mostra personale al Pac di Milano (1984), di pochi anni precedente la partecipazione alla Biennale di Venezia (1986) nella sezione dedicata al “Colore”.

 

Domenica 20 ottobre – Castello di Masnago, Via Cola di Rienzo 42, Varese

3 critici d’arte per Gottardo Ortelli

Castello di Masnago, Via Cola di Rienzo 42, Varese

ore 18.00 incontro conferenza con Rolando Bellini, Luciano Caramel, Claudio Cerritelli

Tre noti critici d’arte e amici di Gottardo parleranno di lui, della sua opera e del ruolo esercitato nel contesto della pittura del XX secolo.

 

Sabato 9 novembre – Museo Bertoni e Spazio Rossi del Liceo Artistico, via Valverde 2, Varese

Incontriamo l’opera di Gottardo Ortelli

ore 11.30, inaugurazione delle mostre che saranno visitabili sino a domenica 24 novembre

giovedì 21 novembre dalle ore 10.00 alle ore 12.00 incontro per gli alunni “l’opera di Gottardo Ortelli”

a cura del critico d’arte Stefania Barile

orari Spazio Rossi: da lunedì a venerdì 9.30 / 13.30, sabato 9.30 / 13.15, domenica chiuso

orari Museo Bertoni: giovedì, sabato, domenica 14.30 / 18.30

20 agosto 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, il Chiara ricorda Gottardo Ortelli. Ma la città dimentica Baj

  1. sandro sardella il 21 agosto 2013, ore 14:32

    l’anarchico patafisico BAJ per poteri grandi & piccoli è pur sempre un poco indigesto .. il suo rutilante fare ancora scalpita .. ancora infastidisce .. crea un pensare .. scalfisce la noia di tanta arteeeeeeeeeeeee .. ahhhhhhhhhhhhhhhhh …

  2. a.g. il 21 agosto 2013, ore 17:39

    Grande omaggio alla Patafisica….magari a settembre…perchè no?

Rispondi