Regione

Regione, Cappellini: 1 milione e mezzo di euro a Lombardia Film Commission

L'assessore Cappellini

L’assessore Cappellini

E’ di oltre 30 milioni di euro la dotazione finanziaria già messa a disposizione dal Pirellone per la cultura in Lombardia. Tra interventi di emergenza e investimenti, è questa infatti la cifra complessiva dei primi quattro mesi di lavoro dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia. ”Sono davvero soddisfatta – dichiara l’assessore Cristina Cappellini – di questi primi intensi mesi di lavoro. Fin dai primi giorni ci siamo attivati a 360 gradi e in pochi mesi abbiamo realizzato tantissimi interventi”.

“Tra i diversi interventi – ha spiegato l’assessore – ricordo i 150.000 euro fondamentali per la messa in sicurezza del Museo Maga di Gallarate,  danneggiato dall’incendio dello scorso 14 febbraio. Inoltre i 7,4 milioni per i beni culturali colpiti dal sisma del 2012 nel mantovano e in parte nel cremonese. E poi i quasi 3 milioni per un Avviso Unico che comprende quattro bandi, tra cui quello che fa riferimento alla legge 9/93 sulla promozione educativa e culturale, che ha visto un aumento di budget da 400.000 euro a 850.000″.

“Tutte queste misure – ha detto ancora Cristina Cappellini – sono frutto della collaborazione con le autonomie locali, perché sono loro che meglio conoscono le esigenze dei territori. Una strategia che ha funzionato e per questo la riproporremo anche in futuro”.

Tra i vari progetti ai quali sta lavorando Cristina Cappellini c’è anche quello della creazione di un ‘Polo Cinematografico Lombardo’. “Intanto – ha detto la responsabile delle Culture di Regione Lombardia – abbiamo salvato la sede lombarda del Centro Sperimentale di Cinematografia (CSC) dalle minacce di chiusura per carenza di risorse economiche da parte della sede nazionale di Roma. Abbiamo provveduto attraverso una nuova convenzione con una dotazione finanziaria di 400.000 euro. A settembre faremo lo stesso con la Fondazione Cineteca Italiana (100.000 euro). Si è inoltre dotata la Lombardia Film Commission di 1,5 milioni per un fondo di promozione del cinema in Lombardia”.

“Per il prossimo futuro – ha anticipato – stiamo lavorando per creare, già dal prossimo autunno, presso l’ex Manifattura Tabacchi, un vero e proprio ‘Polo Cinematografico Lombardo’, riunendo logisticamente alle strutture già operanti in loco anche le scuole civiche di cinematografia e la Lombardia Film Commission. Un progetto importante, atteso da tempo, in cui credo molto e che sto portando avanti insieme al Comune di Milano”.

 

 

16 agosto 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi