Varese

Varese, Floreat non va in vacanza e mette a punto un cartellone di eventi

Giuseppe Verdi

Giuseppe Verdi

L’associazione culturale Floreat, presieduta da Luisa Oprandi, non è andata in vacanza e per i prossimi mesi ha messo in cantiere delle iniziative interessanti che uniscono cultura e tempo libero, arte, poesia, musica e buona cucina.

Si parte domenica 8 settembre con la visita guidata al borgo dipinto di Penasca di S.Fermo. Il nucleo antico, di origine celtica, del rione varesino ospita da oltre dieci anni in forma permanente una pinacoteca all’aperto di proprietà comunale, cui il Gruppo Culturale Amici di S.Fermo ha aggiunto progressivamente anche belle poesie sui muri. A partire dalle ore 16,30 di domenica 8 settembre avrà inizio una visita guidata alle opere pittoriche con il critico d’arte Renato Valerio, curatore a suo tempo della esposizione a cielo aperto.

Nel corso della visita Antonella Visconti, Maria Atonia Safarano, Livio Ghiringhelli, Luisa Oprandi presenteranno rispettivamente le poesie di Antonia Pozzi, Monsignor Bregantini, Speri della Chiesa Jemoli, David Maria Turoldo esposte nel borgo. Al termine sarà possibile (preferibilmente su prenotazione entro il 5 settembre agli indirizzi in calce a questa informativa) prendere parte ad una cena conviviale presso un ristorante tradizionale e popolare del rione Ronchi di S.Fermo al costo di 10 euro per i soci che hanno effettuato rinnovato l’iscrizione 2012 e di 13 euro per i non associati.

Per l’ultima domenica di settembre Floreat sta organizzando la visita guidata al patrimonio di archeologia industriale del rione di Valle Olona, con la partecipazione di esperti di storia dell’industria varesina. La visita avrà luogo a partire dal tardo pomeriggio e si concluderà con una cena conviviale presso un ristorante popolare del rione di Valle Olona, al costo contenuto entro i 15 euro (con prezzo scontato per i soci che hanno effettuato rinnovato l’iscrizione 2012).

Infine, grande musica a Varese con la Cena Verdiana di sabato 12 ottobre a partire dalle ore 20, nella splendida cornice di Villa Recalcati, in collaborazione con la Provincia di Varese. Nella suggestiva cornice della sede della Provincia, avrà luogo una cena per festeggiare il bicentenario della nascita del Maestro Giuseppe Verdi (la cui ricorrenza è il 10 ottobre) Per l’occasione saranno proposti piatti amati particolarmente dal Maestro e preparati per l’occasione da Crespi Catering e da Mariella Massi .- La cucina di Mariella –. La serata sarà arricchita dagli interventi del maestro musicologo Fabio Sartorelli, direttore artistico della Stagione musicale del Comune di Varese, che ci intratterrà su alcuni peculiari aspetti dell’arte musicale verdiana. Un intervento sarà inoltre curato, ad inizio serata dall’architetto Ovidio Cazzola, che racconterà della visita di Verdi proprio a Villa Recalcati.

Il costo della intera serata è di euro 40 per i non associati e di euro 35 per i soci Floreat.E’ richiesta prenotazione entro il 30 settembre ( per il pagamento le indicazioni saranno sul sito www.floreatvarese.it e comunque possono essere effettuate : tramite bonifico sul conto di Floreat specificando la causale Cena verdiana, presso Luisa Oprandi, Luciano Ronca o uno dei membri del Direttivo di Floreat – nominativi indicati sul sito – oppure nelle mattine di sabato 14 sett, sabato 21 sett e sabato 28 sett presso il Vaffè Bosisio di via Marcobi a Varese dove saranno presenti dalle ore 10,30 alle 12, 30 alcuni referenti di Floreat).

L’iscrizione a Floreat è di euro 15 all’anno e consente di godere delle agevolazioni previste per gli associati, oltre che di aiutare una associazione libera di cittadini ad organizzare eventi e attività volti a valorizzare, conoscere e amare il nostro territorio.

14 agosto 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi