Varese

Varese, Funicolare chiusa a Ferragosto, anche Nicoletti boccia il Comune

Funicolare chiusa il 15 di AgostoSulla chiusura della Funicolare proprio il giorno di Ferragosto, continuano le polemiche. Interviene, sulla questione, anche Alessio Nicoletti, fondatore e consigliere comunale varesino della lista civica Movimento Libero.

“Funicolare chiusa il 15 di Agosto? La funicolare è stata realizzata con fondi regionali per il turismo. Possibile che si possa decidere di non farla funzionare proprio il 15 di Agosto?Incomprensibile.Tanto vale chiuderla per sempre allora”.

Continua il cosigliere Nicoletti: “Ai diversi concittadini che mi hanno chiesto lumi in merito non ho saputo dare una risposta credibile. Forse, e dico forse, qualcuno riuscirà a svelare l’arcano anche se difficilmente riuscirà a convincermi della bontà di una scelta assolutamente non condivisibile…”.

 

13 agosto 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Varese, Funicolare chiusa a Ferragosto, anche Nicoletti boccia il Comune

  1. giovanni Zappalà il 14 agosto 2013, ore 02:26

    Avevo già lamentato il disservizio lo scorso anno nella speranza di non trovarci criticati dai visitatori della nostra città, come è successo. Se i gioielli di casa non li utilizziamo in queste occasioni mi piacerebbe conoscere che cosa aspettiamo per rilanciare il turismo.Da città turistica del passato è divenuta città industriale, ora non più quella. Senza ombra di dubbio ora la possiamo considerare una città ‘dormitorio’.

  2. Carlo Scardeoni il 14 agosto 2013, ore 17:43

    Prima di tutto la funicolare è stata realizzata solo in parte con fondi regionali per il turismo, per la maggior parte è stata pagata dai cittadini di Varese con i fondi prelevati dall’allora municipalizzata Aspem che permetteva, dai suoi utili, di prelevare forti somme per opere utili alla collettività, ma la Lega-nord ha voluto privatizzarla, perdendo di fatto un salvadanaio importante dove attingere fondi per opere utili alla città. Mi meraviglia lo stupore per la chiusura della funicolare il giorno di ferragosto, se fosse solo per il 15 agosto potrei capirlo, ma la funicolare funziona soltanto il sabato e la domenica, gli altri giorni, in estate, per andare al Sacro Monte con i mezzi pubblici è quasi impossibile. La funicolare è costata circa 14/15 miliardi delle vecchie lire e la sua gestione è in perdita di circa 500 mila euro all’anno che sono a carico della collettività varesina. Non serve dire che come Rifondazione comunista avevamo sostenuto, sia in consiglio comunale che in commissione che quei soldi era meglio usarli per l’adeguamento alle norme di sicurezza e alla ristrutturazione delle scuole pubbliche. Ma ora che, la Lega-nord ha voluto a tutti costi ricostruirla potrebbe essere un volano per il turismo del Sacro Monte se funzionante tutti i giorni dell’anno a prezzi accessibili o anche gratuitamente, tanto già ora sborsiamo come collettività 500 mila euro l’anno. Quello che non capisco è come mai in consiglio comunale nessuno ne parli e che i cittadini non siano informati di quanti giorni all’anno la funicolare è funzionante e di quanto ci costi.

  3. giovanni dotti il 15 agosto 2013, ore 11:12

    Grazie a Scardeoni per i chiarimenti in merito al PROBLEMA FUNICOLARE del SACROMONTE, che anch’io come la maggior parte dei Varesini non conoscevo. Ha ragione di sollecitare un dibattito in Consiglio Comunale per vedere se il gioco vale la candela, ossia se conviene mantenerla in vita a queste condizioni oppure sopprimerla definitivamente

Rispondi