Busto Arsizio

Busto Arsizio, pizzicati due abili truffatori dopo colpo in un bar

poliziaNella giornata di ieri 9 agosto agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio hanno identificato e denunciato una coppia di abili truffatori.

Erano circa le 15 quando una Volante è accorsa in un bar di via Quintino Sella poiché i titolari avevano chiamato il 112 segnalando di avere appena subito un raggiro. Pochi minuti prima – raccontavano – due uomini avevano acquistato oggetti di poco valore pagandoli con banconote di grosso taglio; quindi, confondendo la cassiera con una serie di osservazioni sul resto e con abili manipolazioni, erano riusciti a farsi consegnare una somma di denaro superiore a quella versata.

I poliziotti hanno immediatamente visionato i filmati registrati dalle telecamere del bar potendo così osservare le fattezze dei due – un uomo anziano ed uno più giovane dall’aspetto assolutamente “rispettabile” – e le manovre che avevano attuato per perpetrare la truffa fino alla fuga, quando il più giovane, dopo aver fatto il “palo” sulla porta del locale, aveva indirizzato al complice un gesto eloquente invitandolo ad allontanarsi rapidamente.

I poliziotti hanno subito avviato le indagini e in pochi minuti sono riusciti a risalire all’identità dei due truffatori: un sessantasettenne ed un trentaseienne di origini napoletane, domiciliati a Busto Arsizio, con numerosi precedenti per truffa il primo ed incensurato il secondo. I due sono stati rintracciati e denunciati per truffa.

Sono in corso accertamenti su altri casi di truffa denunciati al Commissariato, commesse anche con diverse modalità, per verificare se possano essere riconducibili alla coppia, la cui abilità fa ipotizzare che l’episodio di ieri non sia occasionale. Determinante, per il buon esito dell’intervento, è risultata ancora una volta la tempestività con la quale le vittime hanno segnalato l’episodio alle Forze dell’Ordine.

10 agosto 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi