Busto Arsizio

Busto Arsizio, si scatena rissa in seguito a messaggio su social media

18125977Nella giornata di ieri alle 13 circa, personale della Squadra Volante del Commissariato di Busto Arsizio in seguito a segnalazione dalla Sala Operativa, si recava in via Masaniello dove era stata segnalata una lite tra più persone. Mentre sul posto non vi era più traccia dei segnalati, gli agenti venivano contattati dal Pronto Soccorso del locale Ospedale dove erano appena giunte tre persone di cui una con ferite di arma da taglio.

Giunti in ospedale gli operatori hanno identificato dapprima i tre: una coppia di italiani, lui di 29 e lei di 26 anni, entrambi con precedenti di polizia insieme al fratello dell’uomo, tutti dimessi con prognosi dai 21 a 2 giorni, per ferite da taglio superficiali, lussazioni e contusioni e successivamente altre tre persone, di origini tunisine, coinvolte nella rissa.

Gli immediati accertamenti effettuati hanno permesso di ricostruire l’episodio: a seguito delle espressioni ingiuriose e diffamatorie pubblicate su un social network presumibilmente indirizzate alla donna da un giovane tunisino di 21 anni, la coppia supportata dal fratello si sarebbe recata presso l’abitazione del giovane nordafricano dove si è scatenata la rissa che ha coinvolto anche i familiari di quest’ultimo.

Al termine degli accertamenti i due fratelli ed il tunisino sono stati arrestati ed associati presso la locale casa circondariale, la donna ed i genitori del tunisino denunciati per rissa aggravata. Gli agenti hanno sequestrato un manganello e degli attrezzi di lavoro utilizzati durante lo scontro.

8 agosto 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi