Musica

“Interpretando suoni e luoghi”, weekend di note tra Dumenza, Duno e Porto Ceresio

ViolinoPrimo weekend di agosto ricco di musica e artisti di qualità per la Rassegna “Interpretando suoni e luoghi” 2013 promossa da Comunità Montana del Piambello e Valli del Verbano, con il contributo di Fondazione Cariplo, occasione per visitare e conoscere angoli della Provincia suggestivi grazie a concerti di alto valore musicale, ad ingresso libero, con la direzione artistica delle ottime Chiara Nicora e Silvia Sartorio.

Sono tre i concerti in programma. Si parte sabato 3 agosto alle ore 21, con un concerto a Dumenza presso la chiesa di S.Giorgio. La Stagione Concertistica a cura dell’Orchestra Cameristica di Varese, diretta fin dai suoi inizi nel 2003 dal M° Fabio Bagatin, presenterà “Arpa e Archi” con l’arpista Sara Terzano che vanta collaborazioni con importanti orchestre italiane. In programma due concerti di G.F. Handel, la sinfonia X per archi di F. Mendelsshonn, brani di G. Mahler e C. Debussy

Domenica 4 agosto alle ore 18 per la prima volta la Rassegna farà tappa a Duno, piccolo comune della Valcuvia posto sulla strada che sale al Monte S. Martino. Il concerto si svolgerà presso la Chiesa di SS Giuliano e Basilissa all’ingresso del paese, da cui si gode una vista panoramica sulla valle. Il concerto “Duo per l’elevazione” sarà un’occasione, unica nella nostra Provincia, per ascoltare uno strumento raro come il cornetto con un interprete d’eccezione: l’americano David Doron Sherwin, musicista di fama internazionale, diplomato in cornetto (evento che non si verificava da almeno trecentocinquant’anni) alla Schola Cantorum Basiliensis con Bruce Dickey, che ha un curriculum con concerti come solista e registrazioni per radio e televisioni in tutto il mondo, oltre ad aver registrato più di 60 titoli per prestigiose etichette internazionali. Dorovin si esibirà in duo con Irene De Ruvo al clavicembalo, con toccate e canzoni di autori del ’500 tra cui Gerolamo Frescobaldi.

La sera di domenica 4 agosto alle ore 21 l’appuntamento è sulle rive del Ceresio, con una tappa del festival Jazz in Maggiore che vede il grande ritorno di uno degli artisti piu’ significativi del panorama jazz americano, Garrison Fewell. Raffinato chitarrista, insegnante presso il prestigioso Berklee College of Music dal 1977, Fewell è presente da decenni sui palchi dei più importanti festival europei e statunitensi. Ha lavorato con i migliori jazzisti, prediligendo l’avanguardia. In questo concerto nella Sala Mostre di Piazzale Luraschi a Porto Ceresio (lungo lago), il fascino del tango argentino, dalla tradizione a Piazzolla, interpretato da un quintetto di spessore (Ciro Radice alla fisarmonica, Igor Della Corte al violino, Federico Marchesano al contrabbasso, Norberto Cutillo alle percussioni, Francesca Galante alla voce) è a servizio dell’intelligenza improvvisativa di Fewell, non nuovo all’esplorazione di repertori provenienti da altre culture musicali. http://jazzinmaggiore.blogspot.it/

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero. info: suonieluoghi@gmail.com

31 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi