Casalzuigno

Alla Sangalleria di Arcumeggia tornano le opere di Innocente Salvini

salvini1E’ la volta di Arcumeggia ad inaugurare la mostra Oltre lo sguardo – il colore e il segno di Innocente Salvini nelle collezioni private, un’unica esposizione dislocata su diverse sedi espositive. Sangalleria e Bottega del Pittore aprono al pubblico sabato 3 agosto 2013 ore18.00 e la produzione bozzettistica la prima e la seconda la produzione religiosa.

L’esposizione, che continua al Centro documentale di Cassano Valcuvia ed al Museo Bodini di Gemonio, con oltre ottanta opere, per lo più mai esposte al pubblico, rende omaggio ad un artista unico ed originale della Valcuvia. I quadri scelti, provenienti quasi esclusivamente da collezioni private, sono compresi nel quarantennio tra 1912 e 1952, il periodo più denso di sperimentazioni e caratterizzato da felici creazioni. Segno distintivo di quadri e bozzetti è la luce radente e i colori accesi come i verdi, gialli e i rossi, che Salvini utilizza indistintamente per definire un paesaggio, come un ritratto.

La mostra è anche l’occasione per esplorare luoghi pieni di cultura e custodi di paesaggi incantati, come Arcumeggia, Cassano Valcuvia e Gemonio. Ad incentivare lo spostamento da una sede all’altra è il coupon, consegnato insieme al biglietto di ingresso del Centro documentale Frontiera Nord e Museo Floriano Bodini ed utilizzabile per entrare in tutte le sedi. Obiettivo dell’iniziativa di Comunità montana Valli del Verbano è quello di promuovere la rete di Musei del territorio, grazie al progetto Circuito culturale.

L’esposizione di Arcumeggia ha inoltre il sostegno del Consiglio regionale della Lombardia e della convezione per la valorizzazione del borgo dipinto a cui aderiscono, oltre all’Ente montano, Provincia di Varese e Comune di Casalzuigno, con il supporto operativo della Pro Loco di Arcumeggia.

Le sezioni della mostra presso la Bottega del Pittore,  Il sentimento del Sacro e Sangalleria, alla radice del colore restano aperta fino al 29 settembre 2013 il giovedì e sabato 15.00 – 18.00 e la domenica 10.00 – 12.00 15.00 -18.00.

31 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi