Varese

Varese, il protagonista Pannofino: “nessun confronto con il grande Ugo Tognazzi”

Il protagonista Francesco Pannofino

Grande protagonista del film “Il Pretore” è Francesco Pannofino, che nel film che Sarah Maestri ha inseguito con determinazione Pannofino vestirà i panni di Augusto Vanghetta, che l’attore definisce “un personaggio complesso”.

E’ la prima volta che arriva a Varese e la conosce direttamente. Lui è un attore popolarissimo, soprattutto dopo avere interpretato in tv e al cinema il regista di fiction improponibili, René Ferretti (“Dai dai dai” era il suo grido di battaglia). Come vive questa nuova esperienza cinematografica? “Sono onorato e sento un senso di grande responsabilità, sono molto carico, non vedo l’ora di iniziare”, dice Ferretti.

Ma Pannofino è anche molto soddisfatto: “Torniamo ad un cinema che si faceva negli anni Settanta e Ottanta. Era tanto tempo che in Italia non si produceva una pellicola tratta da un libro di Piero Chiara”. Un ritorno che, però, pone un problema di confronto con i veri “mostri sacri” del cinema italiano: Dino Risi, attori come Ugo Tognazzi. “No, nessun confronto con un grande come Tognazzi: nessuno ha mai provato ad imitarlo, Ugo è Ugo”.

Qualche cosa si porterà dietro del mitico René Ferretti? “No, il bello dell’attore è che cambia cambiando il personaggio che deve interpretare. E’ proprio questo il bello del mestiere dell’attore”.

21 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, il protagonista Pannofino: “nessun confronto con il grande Ugo Tognazzi”

  1. Rassegna stampa di luglio 2013 | IL PRETORE il 23 febbraio 2014, ore 11:19

    […] Varese, il protagonista Pannofino: “nessun confronto con il grande Ugo Tognazzi” – Varesereport, 21 lug 2013 (VIDEO) […]

Rispondi