Varese

Varese, Giovani Democratici: i più “bersagliati? Pdl, Lega, ma soprattutto Pd

Da sinistra Buccella, Regazzoni e Police

Una provocazione che è stata lanciata dai Giovani Democratici di Varese città, quella che nel pomeriggio ha catturato l’attenzione di curiosi e passanti nella centralissima piazza Monte Grappa. Sotto un gazebo Marco Regazzoni e Alessandra Buccella, entrambi del Pd di Varese, e Tommaso Police, presidente dei Giovani Democratici della provincia di Varese, hanno proposto un cartellone con i simboli dei partiti presenti in Parlamento, che si potevano colpire con palle come in un vero gioco di tiro al bersaglio.

Soddisfatti al termine del pomeriggio, i Giovani Democratici varesini, che parlano di una trentina di passanti che hanno partecipato al gioco sfogando frustazione e insoddisfazione. Sentimenti che i partecipanti hanno affidato ad un foglio che andava compilato con le motivazioni del tiro a questo o a quel partito.

Ma quali i partiti presi più di mira dai varesini? “Certamente Pdl, Lega Nord e Pd – risponde Regazzoni, sorridendo -. Ma la maggior parte ha puntato al simbolo del Pd. C’è molta perplessità e contrarietà in questo momento”. “E’ stato un modo – continua la Buccella – per cercare di avvicinare le persone, parlare con loro del momento difficile che stiamo attraversando”.

Una iniziativa originale che ha visto i Giovani Democratici in piazza. Per settembre annunciano un’altra iniziativa: un interessante dibattito tra media e criminalità.

20 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi