Arte

Innocente Salvini, un tris di mostre ad Arcumeggia, Cassano e Gemonio

Innocente Salvini

80 opere in mostra, 15 collezionisti e 4 sedi espositive coinvolte. La mostra Oltre lo sguardo. Il colore e il segno di Innocente Salvini nelle collezioni private è il risultato di un attento lavoro di censimento e valutazione di oli e disegni realizzati dal pittore per i suoi committenti ed estimatori. L’esposizione raccoglie per lo più opere inedite o nascoste da decenni nelle collezioni private con l’intento di restituire al pubblico alcuni capolavori di uno dei pittori più noto del territorio.

La mostra è dislocata tra Arcumeggia, Cassano Valcuvia e Gemonio. La prima inaugurazione è in programma per venerdì 19 luglio al Museo Bodini, dove sarà illustrata l’opera grafica con raffronti con alcuni dipinti. Sabato 20 luglio alle 18.00 il Centro documentale Frontiera Nord “Linea Cadorna” presenta la raccolta di quadri ad olio. Sabato 3 agosto sempre alle 18.00 aprono al pubblico La Bottega del Pittore e la Sangalleria di Arcumeggia che espongono rispettivamente l’opera religiosa e la produzione bozzettistica.

L’iniziativa, organizzata da Comunità montana Valli del Verbano a cura di Serena Contini e Daniele Cassinelli, si inserisce tra le proposte del Circuito culturale. L’obiettivo, oltre che mettere in luce nuove sfumature su Innocente Salvini, è quello di promuovere la rete di Musei presenti sul territorio. Il progetto è stato cofinanziato da Fondazione Cariplo e realizzato grazie alla collaborazione della Provincia di Varese, dei Comuni di Casalzuigno, Cassano Valcuvia e Gemonio, in collaborazione con le diverse sedi espositive, dei conservatori e delle associazioni che vi fanno campo.

16 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Innocente Salvini, un tris di mostre ad Arcumeggia, Cassano e Gemonio

  1. Menta e Rosmarino il 27 luglio 2013, ore 09:01

    [...] Varesereport [...]

Rispondi