Cunardo

Cunardo, 20 telecamere anti-vandali. Comune: nessuna minaccia a privacy

Giro di vite sulla sicurezza a Cunardo: dal mese di luglio saranno attive 20 videocamere di sorveglianza collocate in alcune aree del paese. “Abbiamo scelto di istallare delle telecamere per rendere Cunardo più sicura anche durante la notte e monitorare costantemente le zone più sensibili e soggette ad atti di vandalismo, investendo molto nel progetto – ha spiegato Pinuccia Mandelli, assessore alle Politiche sociali –. Deve essere chiaro che con le riprese non c’è alcuna violazione della privacy: al contrario sono un deterrente per evitare furti o altri reati in paese. Si tratta di un importante strumento nelle mani della Polizia Locale e dei Carabinieri, i soli che sono autorizzati a visionare i filmati in caso di reati. È importante che siano chiaramente visibili e segnalate con gli appositi cartelli come stabilito dalla legge”.

Gli occhi tecnologici saranno collocati per le vie del paese ma anche all’ingresso e all’uscita di Cunardo: “Abbiamo a disposizione sia telecamere fisse che mobili – ha spiegato Filippo Marabelli, agente di Polizia Locale a Cunardo –. Quelle fisse riprendono una zona limitata ma consentono di avere a disposizione immagini in alta risoluzione. Sul territorio comunale saranno presenti anche videocamere mobili con una capacità di ripresa quasi a 360 gradi. Entrambe le tipologie di dispositivi saranno in funzione 24 ore su 24″.

Soddisfatto anche l’assessore ai Servizi Educativi Paolo Bertocchi: “La video sorveglianza era uno dei punti del programma elettorale di questa Amministrazione – ha spiegato – . Realizzarlo era un dovere anche alla luce degli  spiacevoli episodi di furti e atti vandalici che si sono verificati nel corso degli ultimi anni in paese. La privacy sarà tutelata  e contemporaneamente il controllo del territorio sarà molto più efficace”.

13 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi