Lavena Ponte Tresa

Lavena Ponte Tresa, via alla Festa Italo-Svizzera. E sabato spettacolo pirotecnico

Da sinistra Francesco Esposito, ass. comunale L. Ponte Tresa; Ethel Bozzini – Ufficio Turistico L. P. Tresa; Stefano Meloro, vice direttore Ascom Luino

Prende il via questo fine settimana la 20a edizione della Festa Italo – Svizzera: si inizia venerdì 12 per terminare domenica 21 luglio. Un ricco programma con musica, ballo con orchestra, stand gastronomico, iniziative per i bambini, miss e molto altro. Momento di spicco della manifestazione i fuochi piromusicali sul lago, previsti per le ore 23.00 di sabato 20 luglio.

20 è il numero che ricorre in questa edizione della Sagra: saranno infatti 20 le chiatte ormeggiate nel lago da cui saranno sparati i fuochi. Si potrà ammirare una cascata di scintille, un effetto pirotecnico lungo oltre 300 metri, sospeso sul lago a coprirne tutta la larghezza, a congiungere la riva svizzera con quella italiana in un quadro tanto spettacolare quanto simbolico.

L’intero show sarà eseguito da 20 postazioni suddivise sul lago in modo da formare più fronti, creando un effetto prospettico e trasformando il Ceresio in un vero e proprio palcoscenico. Il tutto orchestrato e costruito con una colonna sonora emozionante, varia e maestosa.

Lo spettacolo pirotecnico di Lavena P. Tresa, come quello svoltosi a Luino il 29 giugno, è stato ricompreso nella rassegna “Fiori di fuoco”, grazie all’interessamento dell’Agenzia del Turismo, diretta da Paola Della Chiesa.

Questo ha permesso di avere una massiccia promozione; gli appuntamenti di “Fiori di fuoco” sono pubblicizzati anche tramite Leolandia-Minitalia, con la distribuzione di depliant ai visitatori. L’auspicio è che la rassegna possa essere candidata l’anno prossimo ai campionati mondiali di fuochi d’artificio: si avrebbe così una grande visibilità di tutta l’iniziativa, e quindi anche gli appuntamenti sull’alto Verbano e Ceresio, in vista di Expo 2015, con milioni di turisti attesi a Milano e con, si spera, un parziale ‘travaso’ in tutta la Lombardia.

Come già avvenuto lo scorso anno, la Sagra non dimentica la solidarietà: sarà infatti realizzata una raccolta fondi a beneficio delle aree terremotate dell’Emilia, in particolare il comune di Cavezzo, in provincia di Modena. L’amministrazione comunale del comune modenese sarà a Lavena P. Tresa il 20 luglio: il municipio tresiano gli consegnerà la somma di 5.000, già stanziata nel bilancio dell’ente. Ascom Luino si è poi fatta promotrice di una raccolta fondi: è stata appositamente stampata una cartolina celebrativa del ventennale. Sarà possibile averla con una donazione libera: la somma raccolta sarà devoluta al comune di Cavezzo.

“L’Estate Tresiana è iniziata con la Notte Bianca di sabato scorso: una bella manifestazione organizzata dalla pro loco, in collaborazione con Ascom e Comune – commenta Francesco Esposito, assessore comunale di L. P. Tresa al commercio e turismo – prosegue ora nel migliore dei modi con l’appuntamento più importante dell’anno: la Festa Italo – Svizzera, giunta alla 20a edizione. Il comune supporta il comitato organizzatore e Ascom nella realizzazione dell’iniziativa: la Festa da sempre fa da volano alla consolidata tradizione commerciale del nostro paese. Vi aspettiamo numerosi a Lavena Ponte Tresa”.

“Lo spettacolo pirotecnico di sabato 20 luglio stupirà il pubblico, ne sono certo – commenta Stefano Meloro, vice direttore di Ascom Luino – un ringraziamento è doveroso agli enti, alle associazioni che collaborano, ai commercianti ed agli sponsor: pur in un difficile momento di crisi, hanno voluto sostenere questa manifestazione”.

Il programma completo della Festa può essere consultato sul sito www.ascomluino.com.

11 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi