IL DESIDERIO DI FEDERICA

         
 
Posta in arrivo
  x  
         
 
 
 
Emanuela Crivellaro <emanuela.crivellaro@ilpontedelsorriso.com>

13:56 (1 ora fa)

 
   
a Emanuela
 
 
 
 
 

Carissimi Giornalisti,

grazie se riterrete di dover pubblicare.

Le foto sono autorizzate e comunque le ho scattate in modo che non sia troppo esposto il viso.

Buona giornata.

Emanuela

 

Federica ha una malattia oncologica che la costringe a lunghi periodi di degenza in ospedale, al Ponte a Varese e a Pavia. Federica ha perso i capelli, che le ricresceranno presto più folti e splendenti di prima, ma è ugualmente bellissima. Il suo viso fresco e la pelle chiara, mettono in evidenza lineamenti delicati e due grandi occhi sempre sorridenti e allegri. 

Federica è un’adolescente e perchè i suoi occhi non diventino mai tristi, ha bisogno di rimanere in contatto con il mondo e, soprattutto, di non perdere mai nulla di quello che succede ai suoi coetanei. A quell’età, l’appartenenza ad al gruppo degli amici con i quali confrontarsi ogni giorno, è fondamentale per la crescita verso l’età adulta.

Federica, però, a volte deve trascorrere giorni e giorni chiusa in una camera di ospedale e non può rischiare di rimanere fuori dal giro. Per fortuna la tecnologia può aiutare moltissimo i ragazzini come lei per evitare l’isolamento. I telefonini di ultima generazione hanno schermi che rendono tutto facilmente visibile, funzionano come dei pc, ma hanno la caratteristica di essere maneggevoli e facilmente trasportabili ovunque. Sono lo strumento ideale per chi, come Federica, deve passare interminabili ore a subire terapie.

Ma sono anche oggetti piuttosto costosi, a volte irraggiungibili per una famiglia. Federica desiderava tanto averne uno.

La fondazione Il Ponte del Sorriso Onlus ha raccolto la richiesta di Federica, che è stata trasmessa all’associazione Le stelle di Lorenzo, con la quale la fondazione ha stretto da tempo una collaborazione, che ha come mission quella di esaudire i desideri dei bambini sottoposti a trattamento medico prolungato. Nata a Magenta nel 2004, l’associazione agisce a livello nazionale, basando la propria attività sul principio che un desiderio soddisfatto non porta al bambino gravemente malato solamente un momento di gioia e spensieratezza, ma significa percepire che nulla è impossibile.

Così Luisa Morani e Dario Tunesi, responsabili de Le stelle di Lorenzo, accompagnati dall’animatrice del Ponte del Sorriso Claudia Villa, detta Claudiona, e da Emanuela Crivellaro, si sono presentati a casa di Federica e … il sogno è diventato realtà.

Federica sapeva di dover ricominciare, nei giorni successivi, una lunga serie di appuntamenti con esami, terapie e tutto ciò che è necessario per sconfiggere la malattia. Ma i suoi occhi continueranno a vedere oltre le quattro mura di una stanza di degenza. Potranno viaggiare in tutto il mondo con la fantasia e con il suo nuovo cellulare.