Varese

Festa d’estate di Agorà. I laici del Pdl di Varese aprono ai ciellini di Cattaneo

Da sinistra Calemme e Marsico

Un incontro conviviale targato Agorà, l’associazione dei laici del Pdl di Varese, si svolgerà giovedì 11 luglio, a partire dalle ore 19.30, presso il Cuore dei Laghi “Coor di Lac” di Castello Cabiaglio, un appuntamento che cade in un momento di grande fibrillazione per il Popolo della Libertà di fronte all’accelerazione della Cassazione sui diritti Mediaset, il processo in cui è protagonista Berlusconi. Ma l’eco delle vicende nazionali non giunge in provincia di Varese, almeno per ora, almeno a poche ore dalla festa. Semmai acquistano un peso maggiore le forti divisioni che si registrano in Comune a Varese, dove recentemente i consiglieri Pdl hanno votato – sulla soppressione delle tariffe serali dei parcheggi – in cinque modi diversi.

Ma per il momento si pensa all’incontro organizzato da Agorà. Ciro Calemme, presidente di Aspem Reti, riassume il senso dell’iniziativa. “E’ una iniziativa che riguarda coloro che mantengono i rapporti con il territorio della nostra provincia in un momento di crisi che si registra a livello nazionale”. Ed è sempre Calemme che rimarca la trasversalità dell’iniziativa di Castello Cabiaglio: “Una rete di rapporti con componenti non solo laiche del Pdl che può svolgere un ruolo importante anche per il futuro del nostro territorio”.

Presenze importanti alla festa: l’ex ministro Mariastella Gelmini, il vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani, la coordinatrice provinciale Pdl Lara Comi, ma anche esponenti di partiti diversi come il commissario straordinario della Provincia il leghista Dario Galli e Christian Campiotti, coordinatore regionale Udc, per una manciata di voti non eletto in Parlamento.

Forte attenzione al territorio da parte della politica è sostenuta da Luca Marsico, presidente della Commissione Ambiente al Pirellone, candidato vincente delle primarie che Agorà organizzò prima delle elezioni amministrative. “Puntiamo su una politica che ascolti il territorio e i suoi protagonisti, con il metodo usato anche in Commissione Ambiente con le audizioni che abbiamo realizzato sul Fiume Olona. Un impegno, l’ascolto, che ogni esponente politico e istituzionale deve mettere in campo”. Quello di Castello Cabiaglio, continua Marsico, “sarà un momento per rivedere i tanti amici con cui ho condiviso la campagna elettorale, ma anche per ribadire la volontà di fare crescere un partito in ascolto del territorio”. Marsico sottolinea lo sguardo ampio di Agorà, che intende interloquire in maniera costante e puntuale con l’area ciellina del partito (leggi: area che fa riferimento al presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo).

Un pensiero affettuoso, infine, da parte di Agorà, per il sindaco di Cardano al Campo, Laura Prati, che si trova ricoverata al Circolo di Varese in prognosi riservata. “La Prati – ribadisce Marsico – è la bandiera di tutti noi amministratori. La Prati ha svolto il suo dovere in maniera esemplare”.

10 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Festa d’estate di Agorà. I laici del Pdl di Varese aprono ai ciellini di Cattaneo

  1. Jason il 11 luglio 2013, ore 12:51

    brutta ggente

Rispondi