Monza

Napolitano e Letta a Monza: Expo, occasione per superare la crisi

Il presidente Napolitano

Expo come “occasione straordinaria per il superamento della crisi che stiamo vivendo che sta mettendo a dura prova l’economia e la società italiana”. Parole del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Con la sua presenza a Villa Reale, a Monza, ha presieduto la manifestazione di partenza di “Verso l’Expo 2015″. Expo, dunque, come un modo, per il Paese, di non “ripiegarsi su se stessa». Napolitano ha espresso «piena fiducia e forte incoraggiamento al commissario Giuseppe Sala e al commissario per il padiglione italiano Diana Bracco» e ricordato che «non c’è più un giorno da perdere». Al suo arrivo, Napolitano è stato accolto dagli applausi di una piccola folla.

 EXPO E RIPRESA – Prima del presidente della Repubblica ha preso la parola il premier Enrico Letta: anche lui ha sottolineato l’importanza dell’Esposizione universale nel quadro dell’uscita dalla crisi. «Leghiamo ad Expo l’obiettivo della ripresa economica del nostro Paese e questo vuol dire impegnarsi tutti – ha detto il premier -. L’Esposizione sarà il cuore della ripresa e vincerà se sarà simbolo dell’unità nazionale. Per questo garantisco l’impegno totale del governo». Per Letta, «l’Italia deve uscire dalla cappa di sottovalutazione e autolesionismo e l’Expo sarà l’occasione giusta». Letta ha aggiunto che il semestre di presidenza italiano della Ue, nella seconda metà del 2014, sarà dedicato all’Expo e a Milano e che il prossimo vertice dell’Asem (Asia–Europe Meeting, che raccoglie i Paesi europei e i principali Paesi asiatici) si svolgerà a Milano con la presenza di 50 capi di governo.

 

IL TOUR MONDIALE – Milano dunque ha lanciato la sua sfida, con il lancio dell “World Expo Tour” che la Regione Lombardia da settembre porterà in tutte le capitali del mondo per promuovere i contenuti dell’Esposizione universale

8 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi