Varese

Al via la Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori con cento auto storiche

La presentazione della manifestazione sportiva

Sabato 13 e Domenica 14 luglio 2013 si disputa la XXII. Coppa dei Tre Laghi e Varese/Campo dei Fiori, organizzata dal Club Auto Moto Storiche Varese federato ASI, in collaborazione con il Comune di Varese; segreteria e gestione sportiva affidata a GLEO. Attese un centinaio di autostoriche di due categorie: la maggior parte costruite dal 1900 al 1975 oltre alle “modern” dal 1976 al 1993. Aperta la partecipazione alle ibride-elettriche, protagoniste della mobilità di oggi e domani. Le iscrizioni si chiudono lunedì 8 luglio.

Aumentano le partecipazioni straniere: riuscita l’operazione ospitalità gratuita favorendo la presenza di equipaggi che giungono per la prima volta a Varese. Numerose le novità nel percorso che valorizza il territorio del Varesotto, tra laghi, valli, borghi e dimore storiche. Sabato sera, confermato lo spettacolare match race nel centro storico di Varese; su 220 km. ben 77 le prove cronometrate tra parchi e dimore storiche; cinque controlli orario.

Nata 82 anni fa come corsa di velocità in salita da Varese al Campo dei Fiori (con un prologo d’avvicinamento da Milano alla terra dei sette laghi), dal 1990 ha modernizzato il suo ritmo, divenendo rispettosa della storicità dei mezzi e dell’ambiente, valorizzando il territorio. Cavalcando il successo di una specialità in piena espansione, la competizione di autostoriche da regolarità denominata rievocazione storica della XXII. Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori è divenuta sempre più internazionale: attrae piloti e navigatori da vari Paesi europei, richiama a “Varese-Città dei motori” automobili affascinanti di alta caratura per tecnologia e design. Accade anche quest’anno, sabato 13 e Domenica 14 luglio 2013. Generata dall’Aci Varese negli anni Trenta, oggi la classica di auto d’epoca è organizzata dal Club Auto Moto Storiche Varese federato ASI e valorizza storia ed evoluzione della mobilità individuale in un ampio ventaglio di stili delle carrozzerie e delle offerte tecnologiche dei motori.

Al termine della fase di studio dell’edizione 2013, il club organizzatore, Auto Moto Storiche Varese, attivo dal 1989 e oggi presieduto da Angelo De Giorgi e Alberto Cavallini – confermato il ruolo di supporto organizzativo e patrocinio del Comune di Varese – ha conferito l’incarico di curare la segreteria organizzativa e la preparazione logistico-sportiva alla società GLEO di Varese che nel passato ha dato prova di professionalità nella gestione del classico evento di autostoriche. Numerose sono le novità della gara di regolarità, fortemente ancorata al territorio, alla grande tradizione automobilistica del Varesotto e valevole anche quest’anno per il Challenge multiregionale Solidarietà (la raccolta fondi di quest’anno verrà devoluta a Make-a-Wish Onlus). Oltre al Comune di Varese ed ASI, ecco i patrocinatori: Provincia di Varese, Camera di Commercio di Varese, Agenzia del Turismo-Varese “Land of Tourism”, Esercito Italiano, UNUCI Squadra corse, Aci Varese, Museo Flaminio Bertoni, Comune di Casciago.

Iscrizioni aperte fino all’8 luglio alle automobili fino al 1975 (con un’appendice moderna) – Il 13-14 luglio la contesa di auto storiche è aperta alle auto costruite dal 1900 al 1975, oltre ad una ventina di auto sportive dal 1976 al 1993 che faranno da appendice alla manifestazione. Tra le novità l’apertura alla partecipazione speciale delle auto ecologiche ad emissione zero, dunque le ibride elettriche. La rievocazione storica assume quest’anno numerosi significati specifici per storia ed evoluzione dell’automobile: dai cent’anni dell’inglese Aston Martin (nacque nel 1913 con denominazione Bamford & Martin) ai cinquant’anni della Lamborghini e di un modello di Porsche particolarmente fortunato: è la “911″, erede della “356″, proprio l’auto vincitrice dell’edizione 2012 della Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori, grazie all’equipaggio comasco-varesino formato da Mauro Clerici e Deborah Restelli. Sin qui sono un’ottantina le auto storiche iscritte ma ci sono ancora pochi giorni per aderire, giacché la lista dei partenti verrà chiusa lunedì 8 luglio 2013 (coppadeitrelaghi@varesecampodeifiori.com ).

Sono innumerevoli i motivi d’interesse di un evento che anche quest’anno ha puntato molto sull’accoglienza degli ospiti, sulla promozione turistica ed ambientale di un territorio di Varese e provincia tanto amato dagli equipaggi esteri o provenienti da svariate regioni d’Italia che poi confermano la propria presenza l’anno successivo. Novità quest’anno per inedite presenze, grazie alla formula studiata dagli organizzatori e dai promoter con l’Agenzia del Turismo della Provincia di Varese. Lo scopo è attrarre collezionisti, restauratori e turisti da ogni parte del mondo e far conoscere loro le preziosità della terra dei sette laghi, dalla cultura all’architettura, dalla gastronomia agli sport e le strutture turistiche. Sin qui si segnalano sette Paesi presenti all’evento: Germania, Svizzera, Canada, Australia, Francia, Perù, oltre all’Italia.

 Nonostante la crisi stia attanagliando numerosi organizzatori di rievocazioni per autostoriche, a Varese l’obiettivo è confermare al via un gruppo selezionato di 100 auto d’epoca: lista aperta fino all’8 luglio. Tra le iscrizioni figurano esemplari di alta caratura storica fino al 1975: novità assolute sono le rare Amilcar CGSS 1100 cc del 1926 e Bentley 4500 del 1929, poi Riley 9 Brooklands del 1929, Jaguar SS100 del 1938, MG Tc Midget ’46, MG A Roadster, Fiat Zanussi Mille Miglia ’48, Lancia Aurelia B10 ’51, Abarth 750 GT Zagato del ’57, Triumph TR2, TR3, TR4 e TR6, Jaguar E-Type, Renault Floride, Austin Healey 100 Le Mans e MKII, Volvo PV544, NSU Prinz 4L, Alfa Romeo AR51 “Matta”, Giulia TI super, Giulietta Spider e 1750 GT Veloce, Mercedes 350 SL, Saab 96, Lancia Flaminia convertibile, Osca 1500 coupé, Mini Cooper, Fiat Campagnola, Fiat 124 Spider, Autobianchi A112 Abarth, Citroen Dyane 6, Porsche 356 e la mitica “911″ che compie cinquant’anni.

Si ripete l’apertura alla categoria “auto modern” che nel 2012 riscosse successo: quest’anno una nuova schiera di automobili che tanto piacciono ai giovani, sono le sportive dal passato racing, prodotte dal 1976 al 1993 e approvate dagli organizzatori. Ampio il ventaglio: Lancia Delta Integrale, Renault 5 Maxi Turbo, Opel Kadett GT/E, Bmw M3 ed altre sportive di quel periodo storico.

Se venerdì 12 luglio, dalle ore 17 alle 22, si apriranno le verifiche – punzonature ai Giardini Estensi, esse si esauriranno Sabato 13 luglio alle ore 12, sempre a Palazzo Estense, sede del Comune di Varese. Sabato la partenza da Piazza Monte Grappa aè lle ore 14 con le prime prove crono. Nel corso della prima tappa si solcano Valceresio, Valganna, Valtravaglia e Valcuvia avvicinandosi al capoluogo con una puntata nel borgo antico di Mustonate. Lì una breve pausa poco prima di affrontare la rievocazione della cronoscalata da Varese al Sacro Monte e Campo dei Fiori. In serata l’attesissimo match race in centro città, tra due ali di folla ad apprezzare le prestazioni dei migliori 32 equipaggi in gara che si sfideranno fino a raggiungere l’agognata finale.

Domenica ripartenza dai Giardini Estensi di Varese dalle ore 9.30 valorizzando ville antiche e dimore storiche (prove cronometrate in programma nel parco di Villa Bernocchi/Montello e in quello di Ville Ponti a Varese/Biumo), prima di dirigersi verso il Lago di Varese, Bodio Lomnago, Cuirone di Vergiate, Ispra (esemplare l’accoglienza in centro con un coffee break) e far ritorno verso Varese attraverso Barasso (qui la Pro Loco è sempre dinamica nelle iniziative) con “incursione” nei giardini di Villa Castelbarco a Casciago prima dell’arrivo e premiazione per decretare i vincitori assoluti e di categoria nell’ambiente raffinato di Villa Porro Pirelli a Induno Olona.

Per le classifiche e le penalità acquisite tra prove e controlli orario si moltiplicano per il coefficiente legato all’età della vettura per decretare il punteggio finale. Esempi: Anno costruzione auto: 1925=coefficiente: 1,25; Anno 1940=coeff: 1,4. In tutto 220 km. con 77 prove cronometrate al centesimo di secondo e 5 controlli orario. Assolutamente vietate le ricognizioni del tracciato di gara nelle tre ville private Ponti, Bernocchi e Castelbarco: i trasgressori verranno puniti con penalità da parte del Comitato organizzatore.

Per gli appassionati è vietato mancare alle partenze da Piazza Monte Grappa (ore 14, sabato 13 luglio), per il ritorno dei concorrenti nel centro città (ore 18.30) e lo spettacolare Match Race nel centro di Varese (ore 20-23). Qui l’abilità è “spaccare” il secondo: ma non si gareggia contro sé stessi, ma eliminando un rivale in un cruento duello. Ammessi al via i primi 32 equipaggi in classifica dopo 15 prove. In palio tre prestigiosi premi d’onore: i Trofei ZERO “strumenti di precisione per regolaristi”, un momento prestigioso reso possibile dal sostegno di due aziende varesine: LIHOME “broker servizi immobiliari” ed HEREDIS “ricerche eredi”. Tra le fasi finali, in campo si sfidano Vip ed ospiti sull’ultima nata della mobilità eco-compatibile di Casa Renault, concessionaria PAGLINI, sponsor ufficiale dell’evento: è l’auto elettrica Zoe, l’innovativa berlina del segmento B, accattivante nel design, dall’autonomia di 200 km. con tempi di ricarica rapida di 30′.

 

4 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi