Cardano al Campo

Cardano al Campo, cronaca di una giornata di sangue. Arrestato sparatore, un ex vigile

E’ stato un vigile urbano sospeso dal servizio, Giuseppe Pecoraro, a sparare questa mattina negli uffici del Comune di Cardano al Campo. Feriti gravemente sono stati il sindaco, Laura Prati, colpita all’addome e a un braccio, e il vicesindaco, colpito alla testa e all’addome, Costantino Iametti, 76 anni. Il sindaco è stato trasportato con l’elìcottero all’ospedale di Gallarate, mentre il vicesindaco si trova all’ospedale di Varese.

L’uomo che ha sparato è stato arrestato e poi portato all’ospedale di Gallarate per alcune contusioni che si è procurato facendo resistenza all’arresto. Quindi è stato condotto nella caserma dei Carabinieri di Gallarate. Era stato sospeso dal servizio in quanto recentemente condannato in primo grado per una vicenda di truffa e peculato che aveva coinvolto anche altri dipendenti. L’uomo, una volta sparato, avrebbe dichiarato: «Ho regolato i conti». Laura Prati è stata portata in sala operatoria all’ospedale di Gallarate, trovandosi in gravi condizioni e in prognosi riservata.

Dopo la sparatoria il vigile è entrato nella sede del sindacato Spi Cgil (Sindacato Pensionati Italiani) in via Mameli, vicino al municipio, urlando, e ha fatto uscire le persone nel locale. Poi ha lanciato quello che ai presenti è apparso come un fumogeno o un rudimentale ordigno incendiario. Si è sviluppato un principio di incendio che è stato spento dai dipendenti del sindacato con gli estintori.

2 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi