Varese

Varese, via a due Sportelli per il lavoro. Si rivolgono a donne straniere e giovani

Sono stati presentati questa mattina dall’assessore a Famiglia e persona Enrico Angelini con la responsabile Informalavoro Maria Luisa Troncia e la presidente ACTL Marina Verderajme, due nuovi sportelli attivati all’Informalavoro.

“Il Comune ha competenze limitate in tema d lavoro – ha detto l’assessore -, ma ci rimbocchiamo le maniche per fare qualcosa in questo momento in cui la situazione occupazione è disastrosa. Per poter prendere iniziative occorre avere strumenti per orientarsi. Ecco quindi in che senso vanno le due iniziative presentate oggi, per l’orientamento e per dare nuove opportunità, primi passi per rimettersi in gioco o entrare nel mondo del lavoro. L’importante è non essere lasciati soli. Ancora una volta è fondamentale la collaborazione tra pubblico, privato sociale e privato”.

Lo sportello Help! Donna è gratuito, aperto al servizio politiche del lavoro in via Como 21, il martedì dalle 10 alle 11 e il giovedì dalle 15 alle 16. Nasce dall’esperienza dell’Associazione L’Albero di Antonia e da due socie che si sono stabilite in Italia da alcuni anni e si sono misurate con la realtà dell’integrazione: lo Sportello si propone come luogo di accoglienza e sostegno per le donne immigrate che vivono la difficoltà di raccontarsi ed esprimere le loro conoscenze e competenze utili anche per l’inserimento nel mondo del lavoro. Uno sportello che fa da ponte con i servizi offerti dall’Informalavoro del Comune.

Per quanto riguarda lo Sportello Stage realizzato da ACTL nasce dal verificarsi di una cronica mancanza di offerte formative si sono moltiplicate le richieste, da parte dei frequentatori del Servizio Politiche del Lavoro, di stage per non rimanere inattivi e apprendere specifiche competenze utili per inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro.

La collaborazione con ACTL che si protrae già da qualche anno, verrà rafforzata dall’attivazione di uno sportello nella stessa sede del Servizio Politiche del Lavoro, creando una sinergia diretta, continuativa e monitorata delle esigenze e delle risposte riguardanti questo specifico ambito del mondo del lavoro.

1 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi