Regione

Regione, Cattaneo: tagliate dell’86% le risorse ai gruppi del Consiglio

Il presidente Raffaele Cattaneo

Nella seduta di oggi l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale lombardo, presieduto da Raffaele Cattaneo, ha assunto la prima decisione conseguente alla entrata in vigore della legge sulla riduzione dei costi della politica (n.3 del 24 giugno 2013), determinando il fondo a disposizione dei gruppi consiliari per il proprio funzionamento.

La decisione riguarda il semestre che va da oggi al 31 dicembre 2013 e attiva risorse complessive per circa 244 mila euro, suddivise in proporzione alla consistenza numerica dei gruppi e finalizzate anche alle attività di comunicazione. Viene concretizzata la disposizione della legge che prevede un contributo di 508,30 euro mensili per ciascun consigliere. 

“Un segnale importante e concreto – ha detto Raffaele Cattaneo – nello stesso giorno in cui la legge entra in vigore, i cui effetti sono facilmente rilevabili: nel medesimo semestre del 2012 le disponibilità per il funzionamento dei gruppi erano in totale di circa 1,8 milioni di euro: oggi, con l’entrata in vigore della legge e con le decisioni della Presidenza, si concretizza il risparmio previsto che raggiunge l’86%” .

Inoltre, questo pomeriggio è ripresa l’attività del Gruppo di lavoro sui costi della politica di cui fanno parte i rappresentanti di tutte le forze politiche rappresentate in Regione, per verificare gli effetti concreti delle nuove norme e dare piena attuazione alla legge n.3/13.

1 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi