Varese

Raffaella Bossi: d’estate leggo solo libri d’avventura. Spesso gli stessi

Raffaella Bossi

Libri e personaggi sotto l’ombrellone - Non cambierà poi tanto la loro attività, dopo gli incontri e le iniziative dello scorso anno. “Le Curiose” tornano in campo, e a parlarci di questo nuovo gruppo di “donne che amano i libri” è una di loro, la biondissima Raffaella Bossi. “Siamo tre, io, Marisa e Patrizia, che amiamo i libri e abbiamo intenzione di impegnarci a Varese per diffonderne la lettura”.

Varesina doc, già componente dell’associazione “La Curiosità Letteraria”, Raffaella Bossi abita a Induno Olona e accudisce quattro bellissimi cani. E soprattutto si occupa di libri e di scrittura. Ha scritto il romanzo “Terra Infuocata”. “Normalmente leggo tre-quattro libri al mese – racconta Raffaella, fumandosi un sigarillo -. Ma quando arriva l’estate mi scateno: leggo e rileggo. Magari recuperando volumi che mi hanno divertito, o libri legati a momenti particolari della vita”. Con un solo punto fermo: devono essere libri d’avventura. Ci sono anche libri che Raffaella rilegge ad ogni estate, veri e propri “must” da sotto l’ombrellone: “Sulla rotta degli squali” di Wilbur Smith, ma anche “L’afghano” di Frederick Forsyth. Grande amore più recente: lo scrittore ligure Marco Buticchi. E l’ultimo Saviano? “Mi piace, lo sto leggend, bella l’idea di parlare della coca a 360 gradi”.

Progetti sulle vacanze? “Penso che mi godrò il giardino e la piscina – prosegue Raffaella Bossi -. E poi approfitterò per salire al Sacro Monte il pomeriggio, cenare e poi scendere con il buio”. Un po’ di relax, insomma, prima di riprendere con presentazioni di libri e iniziative culturali.

26 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi