Varese

Varese, Dogs’ City Park apre battenti a Villa Mylius. Parcheggio chiuso nel cassetto

 

La Fabiani taglia la torta con l’assessore Clerici

Se il controverso parcheggio sembra sia stato chiuso nel cassetto, almeno per ora (così come è accaduto a quello di Villa Augusta), l’area dedicata ai cani a Villa Mylius, invece, ha aperto i battenti ai nostri amici a quattro zampe oltre che ai loro padroni. Nel pomeriggio nel parco di Villa Mylius c’è stato il taglio del nastro per il Dogs’ City Park, ma anche il taglio di un’ottima torta da parte della protagonista di questa iniziativa, Laura Fabiani, affiancata dall’assessore all’Ambiente del Comune di Varese, Stefano Clerici.

Lo spazio dedicato ai cani in realtà è costituito da tre aree diverse: un’area per i cani più pacifici, un’area per i cani più aggressivi, un’area – che deve essere ancora perfezionata – in cui i cani potranno esercitarsi, seguire corsi e svolgere altre attività.

Un’iniziativa privata che, a guardare alle centinaia di varesini giunti oggi a Villa Mylius, ha già raccolto molti consensi e tanto interesse. A sostegno della scelta di dedicare ai cani un’area attrezzata una lunga serie di realtà: oltre alla collaborazione con il Comune di Varese, l’area ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Varese, Varese Land of Tourism, l’Ordine dei Medici Veterinari di Varese con l’Asl, Regione Lombardia, Confesercenti, Federalberghi, ed ENCI, Ente Nazionale Cinofilia Italiana.

Nel pomeriggio si è svolto un concorso dei tanti cani – ben sessanta gli iscritti – che sono stati sottoposti al vaglio di una giuria che dava voti sull’affiatamento tra cane e padrone, sulla bellezza del cane ecc. Purtroppo un violento acquazzone ha interrotto bruscamente il concorso.

FOTO

23 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, Dogs’ City Park apre battenti a Villa Mylius. Parcheggio chiuso nel cassetto

  1. ombretta diaferia il 24 giugno 2013, ore 00:30

    bell’azione di comarketing!
    ma non dividete i cani, come gli uomini…
    già son stati totalmente antropomorfizzati con l’utilizzo da “affezione”.

    e la prego Assessore, ci tuteli dalle auto lei che può…
    l’Aspetto in visita nell’ecomostro che mi avete donato sottraendomi il parco sud della Villa Recalcati!
    (niente torte all’inaugurazione del 2019: potrebbe essere un invito a nozze!)

    od

  2. barbara il 30 giugno 2013, ore 17:22

    Sono appena stata a vedere la villa,ero interressata all’area per i cani,io allevo Leonberger e mi sarebbe piaciuto trovare un posto non lontano da casa,per far socializzare i miei cani. Posto bellissimo,ma l’area per i cani mi è sembrata una presa in giro !!!!! uno spazio piccolissimo e per di più diviso in due… i miei cani hanno molto più spazio disponibile a casa loro,il recinto destinato ai cani è grande come quello che io ho per i cuccioli…. mi chiedo come è possibile far stare diversi cani che non si conoscono in uno spazio così limitato ???Peccato se fatto diversamente poteva essere una cosa i nteressante….

Rispondi