Roma

Cgil, Cisl e Uil insieme in piazza nella capitale: “Lavoro è democrazia”

Nella grande manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil nella capitale non è mancato un riferimento alle radici: alcuni giovani sindacalisti hanno ricreato la famosa tela di Pelizza da Volpedo, “Il Quarto Stato”. Nello striscione che apre il lungo serpentone la frase “Lavoro è democrazia”. Due i cortei, uno da piazza della Repubblica e uno da piazzale dei Partigiani. I partecipanti alla manifestazione sono confluiti in piazza San Giovanni.

L’iniziativa era unitaria e i cortei sono giunti in piazza San Giovanni alle ore 11.30 dove si sono svolti gli interventi conclusivi dei tre leader sindacali. Tante bandiere, striscioni, palloncini, una grande mobilitazione per rimettere al centro del dibattito politico ed economico il lavoro e la crisi.

Come dice la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, “il Paese ha bisogno di risposte rapide per uscire dalla crisi. Una cosa su tutte, la restituzione fiscale per i lavoratori e i pensionati, per fare ripartire i consumi e la produzione”. Interviene il leader della Cisl, Raffaele Bonanni: “Il Paese perisce e la classe dirigente si perde in chiacchiere. Letta deve avere coraggio». Prosegue il segretario generale della Uil Angeletti: “In questi giorni sui giornali ci si chiede sempre chi farà cadere il governo: la spina a questo governo la staccheranno i disoccupati e i cassintegrati”.

22 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi