Varese

Varese, Volanti intervengono per sedare lite. Fermato trentaduenne

imagesCAVCKTQGNel pomeriggio di ieri 17 giugno due equipaggi delle Volanti impegnati nei servizi di prevenzione e controllo del territorio hanno tratto in arresto un cittadino varesino responsabile di aver assunto atteggiamenti violenti nei confronti di un cliente di un bar e nei confronti degli operatori intervenuti.

I continui pattugliamenti nel centro cittadino hanno permesso agli agenti della Questura di sedare una lite violenta prima che portasse a conseguenze gravi per la vittima. Un pattuglia, poi affiancata da una seconda, a seguito di segnalazione di un passante è intervenuta nelle vicinanza di Piazza Monte Grappa per dirimere una lite in atto.

Giunti in Via Bernascone, gli agenti hanno trovato un folto gruppo di persone intente ad assistere ad una litigio fra due uomini, provvedendo subito a separarli e calmarli. Durante le fasi di intervento uno dei contendenti, in evidente stato di ebbrezza, ha iniziato ad assumere un atteggiamento intimidatorio nei confronti degli agenti, contestando con frasi oltraggiose e minatorie l’operato delle forze dell’ordine.

Il comportamento a dir poco non collaborativo non ha cessato neanche quando gli operatori hanno cercato di identificarlo, l’uomo, rifiutandosi di declinare le proprie generalità, ha iniziato ad essere violento ed aggressivo obbligando gli agenti a condurlo in Questura, dove I.L. cittadino italiano di 32 anni, ha continuato nel suo atteggiamento provocatorio e violento.

Il trentaduenne, in pratica, era entrato in un bar dove, sotto i fumi dell’alcool, aveva insultato  e poi aggredito un ignaro avventore, che alla vista degli agenti si era allontanato.

L’uomo, trovato altresì in possesso di un coltellino svizzero, è stato arrestato per resistenza, minacce e violenza a Pubblico Ufficiale,  denunciato per porto di oggetto ad offendere e condotto presso la locale casa circondariale.

18 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi